Seguici su

Serie A

Milan, Bergomi: “Non capisco Maldini. De Boer non mi dispiace”

Il salva bandiere

Beppe Bergomi scende in campo nel difendere il ruolo delle bandiere nel calcio: “Non sono d’accordo con il mio amico Maldini, al suo posto avrei accettato la proposta dei nuovi padroni del Milan – continua il commentatore – uno come lui dopo un mese in società insegna a tutti”. 
Bergomi interviene così alle domande de Il Giorno sul caso Maldini: “Prendete Totti: al netto di tutte le chiacchiere inutili, fa ancora il bene della Roma. E Del Piero? Fatevi un giro tra i tifosi bianconeri. Sognano Alex presidente o qualcosa di simile. Ed è giusto, intendiamoci”. 

Lui ci sta

L’ex capitano dell’Inter risponde in maniera decisa su una possibile chiamata da parte dei nuovi proprietari: “Se i cinesi nerazzurri mi fanno la proposta che i cinesi rossoneri hanno fatto a Maldini, beh, io accetto immediatamente”.

Cantiere nerazzurro

Qualche parola anche sulla lotta scudetto: “La Juve può solo perderlo, ma il Napoli non va sottovalutato. Siamo appena all’inizio. Però ammetto di non credere molto nella Roma e men che meno nel Milan. L’Inter? Ha perso stupidamente all’Olimpico. De Boer non mi dispiace, però se mette Jovetic invece di Gabigol lo capisco poco. Ma l’Inter è ancora un cantiere, vedremo.”


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A