Seguici su

Serie A

Juventus, Allegri in conferenza: “Domani è la prima di sette partite importantissime: ci serve anche la spinta dei tifosi!”

A Vinovo, Massimiliano Allegri, ha da poco concluso la conferenza stampa prepartita di Juventus-Udinese, queste le sue dichiarazioni:

SITUAZIONE ROSA – “Rispetto l’anno scorso la situazione infortunati è decisamente migliorata, quello che mi preoccupa per domani sono solo le tante ore di viaggio di alcuni nazionali. Da domani inizierà un mese importante, in cui giocheremo due scontri diretti importanti per il campionato, con Milan e Napoli, e due partite importanti per la Champions League, contro il Lione. Per quanto riguarda gli indisponibili sono solo Pjaca, Rugani e Asamoah”.


MARCHISIO – “Marchisio sta bene, ha giocato discretamente 45′ minuti in amichevole, quindi valuterò il suo rientro graduale con lui e i dottori. Claudio è un giocatore molto importante per il centrocampo della Juventus, ma sarò molto prudente sul suo utilizzo dati i 6 mesi di inattività dovuti all’infortunio al crociato, potrebbero esserci delle complicanze”.


KEAN – “E’ un ragazzo di soli 16 anni. L’ho portato in prima squadra, avendo solo tre attaccanti disponibili, per farlo crescere, ha delle buone qualità ma non è il solo”.


CRITICHE BUFFON – “E’ una bestemmia criticare Buffon dopo un errore di piede, ha fatto 3,4,5 errori, Buffon si difende da solo, parlano i fatti, quello che ha fatto in venti anni, un errore lo può fare anche il portiere”.

ROMA-NAPOLI & UDINESE – “Partendo dall’Udinese, non è affatto una partita facile. Hanno cambiato allenatore e sicuramente ci sarà una scossa, poi, Del Neri è un ottimo allenatore ed ha ottimi giocatori a disposizione, bisognerà scendere in campo con umiltà e portare a casa i tre punti. La gara di pomeriggio comunque vada restiamo in testa alla classifica, dobbiamo pensare a vincere, vincendo noi, i punti comunque a qualcuno li rubiamo. A Lione sarà una gara importante, visto l’andamento del Lione, dovrebbe essere una corsa a tre, ne passano due e ora è uno scontro diretto tra andata e ritorno con il Lione, dobbiamo essere bravi a preparare martedì ma anche domani. In questo mese avremo bisogno dell’appoggio dei nostri tifosi”.

CORSA SCUDETTO – “Il campionato è lungo ed avere punti di vantaggio adesso non porta alcun beneficio nemmeno nel gestire la rosa perchè sia con 1 punto di vantaggio sia con 10 di svantaggio io cerco sempre di gestire i miei ragazzi al meglio”.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A