Seguici su

Serie A

La Sampdoria supera il Genoa 2-1, il derby della lanterna è blucerchiato

Si parte! Il derby della lanterna tra Sampdoria e Genoa è appena iniziato. In Serie A sono 32 i derby (113 totali) giocati. Sampdoria e Genoa iniziano a ritmi altissimi, i blucerchiati pericolosi fin da subito con Fabio Qquagliarella che di testa impegna Perin: primo squillo della partita. Il match inizia in salita per il Genoa, Muriel assente dal tabellino dei marcatori dalla sfida dell’olimpico contro la Roma (3-2), prova ad impensierire Perin, ma il tiro del colombiano è debole. 

Minuto 12′, Quagliarella riceve la palla in area, manda fuori tempo la difesa rossoblu e pesca con un passaggio millimetrico Muriel libero, che davanti a Perin non sbaglia: 1-0.
Il ritmo aumenta, il Genoa si affaccia in area con Edenilson (uomo più pericoloso della squadra di Juric), ma il tiro del brasiliano viene respinto dalla difesa. E’ il 24′, Edenilson continua a dare problemi alla difesa blucerchiata in netto affanno che si fa superare dalla palla, Rigoni è al posto giusto in area, e  con un tiro basso e centrale la mette alle spalle di Puggioni:1-1. 
A poco più di dieci minuti dalla fine del primo tempo prima Burdisso si vede annullare il gol del possibile vantaggio per un fuorigioco millimetrico, poi dall’altra parte Silvestre fa tremare la difesa genoana con la traversa su calcio d’angolo, dove Perin diventa spettatore sullo stacco del difensore argentino. Ad un minuto dalla fine del primo tempo, Quagliarella si guadagna il rigore che Perin neutralizzerà parandolo. Il primo tempo termina 1-1. 

Il secondo tempo inizia sulla falsa riga del primo, ritmi alti e Sampdoria di nuovo pericolosa, subito Quagliarella manda un altro messaggio a Perin, il portiere del Genoa si tuffa e manda la palla in angolo. Dopo tre minuti dall’inizio della ripresa,il solito Murile dal fondo crossa in area, ma Izzo si mette davanti a Perin che interviene lanciando la palla addosso al suo difensore: 2-1. 
Dopo dieci minuti la prima ammonizione del match è per Lucas Orban (G) sostituito dieci minuti dopo per Munoz. il ritmo cala, meno occasioni come nel primo tempo, più attenzione in fase difensiva da parte delle due squadre, con il Solito Edenilson che prova a spingere sulla fascia senza trovare particolari sbocchi. Gialli anche per Sala (S) e Laxalt (G), mentre Giampaolo decide di sostituire Bruno Fernandes per alvarez, cambia poco per i blucerchiati al minuto 68′. Dal 70’subentra la stanchezza e le idee sono più confuse, Sampdoria e Genoa ripartono senza mai impensierire le difese avversarie, il Genoa prova a far entrare Ninkovic per uno spento Pandev. Ammonito anche Puggioni, la partita inizia a trovare un equilibrio, diminuisce il ritmo forsennato del primo tempo, e la gestione della Sampdoria riesce a prendere il sopravvento sulle azioni poco chiare del Genoa. Minuto 87′ esce Muriel per crampi, al suo posto Djuricic, poi Ninkovic decide di svegliare la difesa della Sampdoria, ma viene respinto due volte. Al 92′ Quagliarella si prende una punizione nella metà campo genoana per permettere ai suoi di salire, il Genoa tenta il forcing finale ma la Sampdoria è chiusa bene e non permette incursioni avversarie. Ad un minuto dalla fine regna l’imprecisione in campo. Finisce il 32esimo derby della lantera, la Sampdoria torna alla vittoria dopo più di un mese: 2-1

Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A