Seguici su

Premier League

Diritti tv Serie A: e se in Italia si applicasse il modello della Premier League?

diritti-tv-serie-a

La spinosa questione dei diritti tv non può che essere, ancora una volta, di grande, grandissima attualità. In Italia, infatti, è proprio grazie ad essi se i vari club riescono ad arricchirsi, con uno strapotere della Juventus in questo campo, sproporzionato rispetto agli altri club della Serie A. I bianconeri, infatti, hanno incassato ben 103 milioni di euro nella scorsa stagione, con le squadre fanalini di coda che, invece, si sono dovute accontentare di cifre decisamente minori. Qualcosa va cambiato nell’immediato futuro.

Un esempio lampante dell’evoluzione che potrebbe avere la questione arriva dalla Premier League: in Inghilterra, infatti, i soldi derivanti dai diritti tv vengono distribuiti in modo decisamente più equo, con una dominanza dell’Arsenal nella scorsa stagione, seppur il distacco con la più povera, ossia l’Aston Villa, sia stato comunque di pochi milioni di euro. Una svolta decisamente importante, soprattutto per dare la possibilità anche ai club di fascia inferiore di poter gestire meglio il proprio mercato.

Certo, il problema essenziale riguarda, principalmente, i soldi incassati: in Inghilterra, infatti, sono ben 3 i miliardi di euro ottenuto dai diritti tv, esattamente il doppio rispetto all’Italia. Una differenza enorme che, di conseguenza, può portare comunque ad un maggiore equilibrio. Tutto potrebbe cambiare qualora una tra Mediaset e Sky dovesse piegarsi, con la prima in netta difficoltà rispetto alla seconda. Non ci resta che attendere l’evoluzione della situazione per saperne di più, seppur non ci siano, almeno per il momento, evidenti passi in avanti in questo senso. 


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Premier League