Seguici su

Nazionali

Italia-Macedonia: buona vittoria, ma che sofferenza

Alla Philip II Arena di Skopje si è giocato ieri sera il
match tra Italia e Macedonia, valido per la terza giornata di qualificazioni al mondiale in Russia del 2018,
gli azzurri arrivavano da un pareggio contro la Spagna e sicuramente erano i
favoriti, ma la Macedonia non si è data per vinta e dopo lo svantaggio iniziale
era riuscita a ribaltare momentaneamente il risultato, prima della doppietta di
Ciro Immobile che ha regalato i tre punti all’Italia, Italia che adesso guida il girone a pari punti con le furie rosse che
sono davanti solo per differenza reti.

Dopo il big match contro la Spagna, Ventura ha deciso di applicare il turnover per consentire un pò a tutti di giocare, si è rivisto Candreva dal primo minuto, e una nuova
coppia d’attacco, quella formata da Immobile e Belotti, gli autori principali
della vittoria azzurra, ma anche se solo
142esimo del ranking Fifa, l’avversario si è rivelato più ostico del previsto.

Già in avvio i
macedoni
, capitanati da Pandev, si
sono resi pericolosi
con un buon rasoterra proprio del capitano, al 18esimo
è stata la traversa a graziare gli azzurri dopo un tiro di Nestorovski, ma gli
azzurri fanno fatica a centrocampo e la Macedonia continua ad attaccare, l’Italia non riesce a rendersi pericolosa
fino al gol di Belotti, arrivato dopo un calcio d’angolo. Gli azzurri rientrano
negli spogliatoi in vantaggio ma dopo aver giocato una brutta prima frazione.

Al rientro in campo è
ancora la Macedonia però che si rende pericolosa
, al 12esimo trova il pareggio con Nestorovski, e poco dopo si porta in vantaggio con Hasani, entrambi i gol
macedoni sono frutto di una brutta prestazione del centrocampo azzurro, mecedoni che vanno anche vicini al 3-1
con Mojsov, miracolo di Buffon, alla
mezz’ora ci pensa Ciro Immobile a pareggiare i conti
, pareggio che da
speranza all’Italia e toglie sicurezza alla Macedonia, all’82esimo Sansone
mette in mezzo e Parolo dopo un buon inserimento la butta dentro, per l’arbitro
è in posizione di fuorigioco, ma la sua posizione era nettamente buona, quando quasi tutti avevano perso le
speranze per i tre punti ci ha pensato ancora Ciro Immobile
, al 92esimo il
bomber della Lazio si fa trovare pronto e butta dentro il pallone del
definitivo 3-2.

Brutta Italia quella
vista ieri sera
, dopo una prova non molto convincete contro la Spagna
arriva una brutta prestazione con la Macedonia, gli errori arrivano soprattutto dal centrocampo, con un Verratti
non proprio dei migliori e un deludente Bernardeschi, l’assenza di Marchisio e l’esclusione di De Rossi e Parolo si fanno
sentire, unica nota positiva la coppia d’attacco
, con Belotti che segna
alla prima da titolare e Immobile che ribalta il risultato con una doppietta.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Nazionali