Seguici su

Ultime notizie

Alessandro Del Piero compie 42 anni, tanti auguri pinturicchio

Compie oggi 42 anni una leggenda del calcio italiano e bandiera della Juventus, Alessandro Del Piero. Proprio con la maglia bianconera ha ottenuto molti successi, in una storia con la Juve durata “appena” 19 anni, con la fascia da capitano indossata per ben 11 anni.

La sua storia in bianconero inizia nell’estate del 1993 quando i bianconeri lo acquistano dal Padova, sua prima squadra, facendogli firmare il suo primo contratto da professionista. L’esordio non tarda ad arrivare, il 12 settembre 1993 subentra a Ravanelli in Foggia-Juventus. Tre giorni dopo arriva anche il debutto in Coppa UEFA, da li al termine della stagione colleziona 14 presenze realizzando 5 reti. Nel 1994 alla Juventus arriva Lippi e arriva anche il primo gol in Europa di Del Piero, ai danni del CSKA Sofia.

Nel 1995 vince scudetto e Coppa Italia e arriva anche il debutto in Nazionale, nel corso della stagione, “grazie” ad un infortunio di Baggio diventa titolare nella Juventus e si afferma ad alti livelli. Il 13 settembre arriva il primo gol in Champions League, seguito da altri quattro consecutivi. il 22 maggio del 1996 arriva la vittoria in Champions League, la prima e unica della sua carriera.

Negli anni successivi si afferma ulteriormente diventando uno dei calciatori chiave della Juventus, fino all’8 novembre del 1998, quando durante Udinese-Juventus subisce un grave infortunio al ginocchio che lo costringe a rimanere fuori nove mesi. Il ritorno con Ancelotti in panchina è però un po’ sottotono. Nel finale della stagione 2000/01 segna uno dei gol con dedica più importanti della sua carriera, quella per suo padre scomparso pochi giorni prima, dopo quel gol torna il Del Piero dei primi anni bianconeri.

Nel 2001 torna Lippi e Del Piero viene promosso a capitano, in quella stagione raggiunge anche i 100 gol con la maglia della Juve. Gli anni dal 2001 al 2004 sono da incorniciare per lui, ottiene anche il record di coppia più prolifica d’Europa insieme a David Trezeguet, con ben 40 gol in due.

Gli anni tra il 2005 e il 2007 sono pieni di gioie e dolori, conquista due scudetti con la Juventus, ma poi in seguito al caso calciopoli gli vengono revocati e la Juventus viene retrocessa in Serie B, lui insieme a Buffon è uno dei pochi a giurare fedeltà e rimanere in bianconero. Nel 2006 arriva l’apice della sua carriera in Nazionale, la vittoria del mondiale di Germania.

Nel 2007 il ritorno in Serie A, nel primo campionato dopo la retrocessione si laurea capocannoniere del massimo campionato italiano per la prima volta. Nel 2008 arriva uno dei momenti più belli della sua carriera, dopo una doppietta contro il Real Madrid, il Santiago Bernabeu gli concede una standing ovation destinata ad entrare nella storia.

Nel 2010 arriva Agnelli e Del Piero diventa il calciatore bianconero con più gol in Serie A. Da li al 2012 ordinaria amministrazione, nel 2012 arriva Conte ma ormai Del Piero non è più il titolare inamovibile della Juventus, quella è l’ultima stagione con la maglia bianconera. L’ultima partita la gioca allo Juventus Stadium il 13 maggio 2012, segnando anche un gol, il 290 con la Juventus, esce al 57′ tra le lacrime del popolo bianconero accorso allo Stadium per acclamare per l’ultima volta il suo capitano. Il resto è storia, con le esperienze in Australia e India, adesso Del Piero è un opinionista Sky.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Ultime notizie