Seguici su

Ultime notizie

Bologna, Donadoni: “Mi aspetto una squadra tosta. Contento per Mirante”.

Conferenza stampa mattutina per il tecnico del Bologna Roberto Donadoni. Alla vigilia del match valido per la tredicesiama giornata di Serie A, i falsinei ospitano in casa il Palermo di mister De Zerbi.


Il Bologna torna in campo dopo la sosta delle nazionali dopo aver affrontato un ciclo di partite importanti: Tutti i cicli sono abbordabili se li affronti con lo spirito giusto”, dice Donadoni. Ma ora testa subito al Palermo: Domani il Palermo verrà qui cercando di fare risultato. A detta di tutti è sempre stata una squadra che ha cercato di ottenere i risultati con il calcio. Sotto tutti i punti di vista domani dovremo fare una partita tonica, decisa, concentrata ”.

Il mister sostiene che ci vuole l'atteggiamento giusto per affrontare ogni partita: Dobbiamo essere convinti di ciò che facciamo. L’obiettivo è esprimere il meglio di quello che possiamo”.

Ieri, finalmente c'è stato il rientro importante di Antonio Mirante che è pronto a riprendersi il posto da titolare: La salute va al di la di ogni discorso, sono contento per Mirante. Oggi valuterò. Da qualche parte bisogna sempre ricominciare”. Ma non sarà facile ammette Donadoni: Da Costa fin ad oggi, non avevo dubbi, è stato ammirevole.Se ho un dubbio? Ho vissuto molti rapporti conflittuali tra i portieri, ma qui c’è una competizione sana e una correttezza mai vista”.

Quando rientra invece Destro?: “Destro ha detto anche il presidente che ha visto migliorare la condizione. Sta lavorando bene”

E sugli altri infortunati: “La prima cosa che mi preme è vedere i giocatori in salute, ma non possiamo piangerci addosso. Gli infortuni sono fastidiosi, ma ho altri giocatori per portare a casa punti e partite”.

Situazione per niente facile quindi: Krejci non ha particolari problemi, Sadiq ha ripreso ieri praticamente. Ci sono 2/3 giocatori che non sono al top. Helander è fermo. Abbiamo convocato un ragazzo della Primavera”.

Ci sarà un cambio di modulo?: “Fino a giovedì non abbiamo mai lavorato a ranghi completi. Non abbiamo avuto tempo per provare qualcosa di diverso”, dice il tecnico rossoblu. E sul tridente?: “Rizzo sta bene. Abbiamo giocato diversamente a Roma. Mounier non è stato bene con la schiena e anche lui ha lavorato in maniera prudente. Rizzo è un candidato se non il candidato per quel ruolo”.




Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Ultime notizie