Seguici su

Ultime notizie

Inter, De Boer peggio di Gasperini

Sembra ormai segnata la fine tra De Boer e l’Inter. Si attende solo l’ultimatum della società, nel frattempo l’olandese ha diretto, forse, il suo ultimo allenamento.

Andiamo a percorrere la brevissima esperienza di Frank De Boer sulla panchina nerazzurra. Dopo aver risolto la situazione con Mancini, che ha scelto la risoluzione del contratto, il club di Thohir e Suning ha optato per chiamare l’ex tecnico dell’Ajax per sostituirlo. 
Il 9 agosto arriva il comunicato ufficiale del contratto che lo lega all’Inter. 

POCO TEMPO PER DE BOER: In questo modo, però, Frank De Boer ha avuto solo 11 giorni per poter preparare la sua nuova squadra per l’inizio di campionato. Tanto è vero che l’Inter esce sconfitta all’esordio sul campo del Chievo. Non un buon inizio per una nuova avventura. Ma ci può stare, perché il tempo a disposizione datogli è stato sufficiente. Troppo poco per poter iniziare ad insegnare la sua idea di calcio in un campionato completamente diverso da quello in cui ha lavorato in precedenza.
Dategli tempo, ha sempre detto la società. 
Di tempo ne ha avuto ma, dal 9 agosto fino ad oggi, sono passati 84 giorni. I risultati ottenuti hanno condannato l’olandese. Tra campionato ed Europa League sono arrivate solo 5 vittorie su 14 partite giocate. Sono 2 i pareggi, maturati in casa con Palermo prima e Bologna poi e ben 7 le sconfitte. La più clamorosa contro l’Apoel Beer Sheva subita in casa. 

PEGGIO DI GASP: La sua avventura in nerazzurro, salvo casi eccezionali, è durata persino meno di quella di Gasperini. Sono 90 i giorni che l’Inter ha dato a disposizione all’allenatore prima di esonerarlo. A differenza di De Boer, il Gasp ha avuto più tempo a disposizione per effettuare la preparazione pre-campionato. LA sua avventura è inizIata il 24 giugno del 2011 ed è durata fino al 21 settembre dello stesso anno dopo la sconfitta di Novara. I risultati sono stati più che negativi. In sole 5 partite giocate, il tecnico piemontese ne ha pareggiata una e perse le altre quattro. In questo modo lascia l’inter senza aver mai vinto una gara ufficiale. 
Il caso vuole che i destini degli allenatori si incrociassero. A contribuire all’esonero di De Boer è stata anche la sconfitta ottenuta lo scorso 23 ottobre contro l’Atalanta allenata da Giampiero Gasperini.

POST TRIPLETE: Insieme a questi due allenatori, ce ne sono stati altri 6 che hanno guidato l’Inter dopo il Triplete vinto da Josè Mourinho. Tutti esonerati, tranne Mancini.
il primo è stato Rafa Benitez che è durato 196 giorni. Il tecnico spagnolo ha fatto vincere al club nerazzurro la Supercoppa Italiana e la Coppa del mondo per club. E’ uscito sconfitto, però, nella Supercoppa Europea contro l’Altetico Madrid. Benitez ha giocato in totale 25 partite
di cui 12 vinte, 6 pareggiate e 7 perse. 

Il 24 dicembre Leonardo ha sostituito lo spagnolo fino alla fine del campionato in corso. Sotto la guida del brasiliano, l’Inter ha vinto il suo ultimo trofeo, la Coppa Italia. L’anno successivo ci sono state le brevi esperienze di Gasperini, Ranieri e Stramaccioni. Il giovane tecnico ha continuato fino allA fine della stagione seguente con scarsissimi risultati. Nono posto in classifica e conseguente esonero.

L’ex presidente Moratti chiamò Walter Mazzarri. Anche lui esonerato dopo aver diretto una stagione intera(2013/14) portando l’Inter in Europa League, e dopo l’undicesima giornata della stagione 2014/15. La sua avventura nerazzurra è durata 1 anno e 6 mesi.

A sostituire l’ex allenatore del Napoli è stato Roberto Mancini che ha chiuso l’annata all’ottavo posto. L’anno successivo, però, conduce i nerazzurri all’accesso diretto in Europa League, qualificandosi al quarto posto. La sua avventura è quella più lunga e quella più prolifica. 1 anno e 8 mesi con il miglior piazzamento e punti ottenuti(67) dal post Triplete. 


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Ultime notizie