Seguici su

Ultime notizie

Roma, Nainggolan: “A Roma sto bene. Bergamo trasferta difficile. Raggiungere la Juve? Si può”.

Sul sito ufficiale della Roma, ha parlato Radja Nainggolan. Il centrocampista belga ha quasi raggiunto le 100 presenze con la maglia giallorossa. Con quella di domenica a Bergamo saranno 99. 

E' proprio sul prossimo match di campionato che si esprime il giocatore: È sempre stata un trasferta molto difficile quella di Bergamo, loro hanno un pubblico che li sostiene. Poi adesso che stanno facendo bene è tutto più amplificato.Stanno raccogliendo punti con tutti, noi dobbiamo fare una gara come quella che abbiamo fatto a Napoli, con convinzione e personalità, sperando di portare a casa il risultato pieno”.

Bergamo porta bene a Nainggolan, andato a segno per due anni consecutivi: “Sì, speriamo di segnare pure quest’anno! Non è importante il mio gol, l’unica cosa che conta è il risultato finale. E io darò il mio contributo, come fanno tutti gli altri, poi chi fa gol non importa, unica cosa che conta è la vittoria”.

Per quanto riguarda la sua esperienza a Roma è più che positiva: “Mi sono trovato sempre bene, in particolare porto il ricordo di tutte le gare vinte, le stracittadine… speriamo che la striscia positiva continui”. E sulla sua condizione: “La mancata convocazione in nazionale mi ha permesso di allenarmi un po’ di più. Ho cercato di darmi da fare, con l’obiettivo di migliorare la condizione fisica e in questo momento mi sento già abbastanza bene. Non so quanto manchi a raggiungere il 100%, ma ci siamo vicini“. 

Ruolo da trequartista?: “Non cambia molto il ruolo in cui gioco, l’importante è dare il massimo dove mi chiede il mister di giocare”. Lo stesso mister che lo ha definito un guerriero: “Il mio stile di gioco è sempre stato questo, non mi sono mai accontentato. In ogni partita e ogni allenamento pretendo il massimo, io sono abituato a lavorare così”.

Nainggolan dedica tempo per fare complimenti ai suoi compagni: Paredes ha fatto bene ad andare un anno fuori; per lui è stata una esperienza positiva, ha preso ancora più confidenza con il campionato italiano. È tornato con più fiducia in sé stesso. Giocando accanto aStrootman o De Rossi, potrà mettere molta qualità nel suo stile di gioco. Il calcio poi è fatto di due fasi, possesso e non possesso, e sarà il mister a dargli le indicazioni più importanti. Sui gol di Dzeko e Salah“I gol di Džeko quest’anno ci fanno comodo. Sta bene, l’anno scorso ha cercato sempre di dare il massimo, ma non ha raccolto quello che meritava. I tifosi si aspettavano molto da lui, lui avrebbe voluto accontentarli. Quest’anno è molto più tranquillo e sta giocando benissimo. Salah sta facendo quello che deve fare, è un giocatore importante, è forte, con grandissime qualità che possono decidere una partita. Quest’anno sono in forma e speriamo continuino tutti e due così”.

Infine sulla possibile rimonta alla Juventus?: “Per come stanno giocando in questo momento penso di sì, però dipende soprattutto da noi, se non vinciamo una gara loro si possono sempre staccare di più”. 

Commenta

Rispondi

Probabili formazioni Serie A

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Ultime notizie