Seguici su

Ultime notizie

Paredes, da San Justo alla Bombonera fino all’Olimpico di Roma

Leandro Paredes, in un'intervista rilasciata per il sito ufficiale della Roma, ha raccontato la sua storia: dai primi calci per le strade di San Justo, passando per la Bombonera fino all'Olimpico di Roma.

I PRIMI CALCI – “Non ho mai praticato nessun altro sport, al di fuori del calcio. I miei primi campi? sotto casa, tra le strade di San Justo, il mio quartiere di Buenos Aires”.

IL DEBUTTO – “Avevo 16 anni quando esordii nel calcio professionistico con il Boca Juniors. Un sogno che si realizzava. Giocai solo 6 minuti, ma saranno indimenticabili”

IDOLO – “A livello calcistico: Riquelme. E' il giocatore che mi piaceva e guardavo di più. Ho imparato, poi, tanto quando l'ho avuto come compagno di squadra, è stato fondamentale per la mia crescita. Oggi quando mi guarda giocare, mi scrive. A fine carriera dichiarò che sarei stato il suo erede, per me fu un onore immenso”.

Il BELLO DELL'ESSERE CALCIATORE – “Lavorare con la cosa che ti piace di più nella vita, in questo modo non
ti peserà mai quello che fai: hai il privilegio di essere pagato per
mettere in pratica le cose che ti piacciono di più”.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Ultime notizie