Seguici su

Europa League

Sassuolo-Rapid Vienna, la conferenza di Di Francesco e Pellegrini

Alle 17:30 in diretta dal Mapei Stadium è iniziata la conferenza stampa del Sassuolo: a parlare sono stati il tecnico Di Francesco ed il centrocampista Pellegrini.

Il primo a prendere parola è il tecnico Eusebio Di Francesco: “Stiamo facendo qualcosa di sensazionale, nonostante le difficoltà, visti gli infortuni sono molto contento di quello che stanno facendo questi ragazzi”.

L'allenatore dei neroverdi anche delle ultime prestazioni: “Non siamo stati ripagati nonostante le prestazioni, un pizzico di “malasorte” che si è accanita con gli infortuni, però il mister Di Francesco ed il Sassuolo non sono abituati ad avere alibi”.
Il tecnico vuole il carattere dalla sua squadra, dimezzata dagli infortuni: “Voglio una squadra cattiva, vogliosa di andarsi a prendere questo risultato”.
L'allenatore del Sassuolo chiarisce il discorso inerente al modulo: “Posso parlare del 4-3-3, o 5-3-2, mi adatto alle caratteristiche dei calciatori che ho a disposizione per facilitargli i compiti, faccio fatica adesso a dire con quale modulo giocheremo, parlare adesso del sistema di gioco del mio Sassuolo… faccio obiettivamente fatica”.
Un'ultima considerazione da parte del mister sul Rapid Vienna: “Il Rapid Vienna mi ha sorpreso dalla cintola in su, con il 4-3-1-2 utilizzato nelle ultime gare, ha cambiato modo di giocare, ma ha tanti giocatori offensivi e di alta qualità. Dovremmo stare attenti alle loro qualità, come loro dovranno stare attenti alle nostre”.

La parola passa a Lorenzo Pellegrini: ” Noi giocatori vorremo giocare tutti i minuti, tutte le partite, sempre. Quindi il fatto di giocare sempre è normale che in qualche maniera ti responsabilizzi di più”.
Per quanto riguarda la situazione infortuni, il centrocampista risponde: “Vista la situazione infortuni, per me prendere in mano le redini del centrocampo per me non è un peso, anzi, è un motivo di stimolo e di orgoglio”.

Commenta

Rispondi

Probabili formazioni Serie A

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Europa League