Seguici su

Calciomercato

Inter, ag. Brozovic: "Clausola rescissoria? Sì confermo. Mercato? Più vicino alla Juventus"

Brozovic Inter

Marcelo Brozovic, è il suo momento. Dopo l'estate passata in solitudine, aspettando una cessione, che alla fine non è arrivata, il croato è tornato ad essere decisivo come all'inizio della sua carriera in nerazzurro. Il rapporto con Frank De Boer non era dei migliori, l'olandese non lo faceva giocare mai. Adesso con l'arrivo di Stefano Pioli, la panchina non è mai stata così lontana. Il rinnovo quinquennale con l'Inter è arrivato, e l'ingaggio ha subito un raddoppio, Brozovic andrà a percepire 2.5 milioni di euro più bonus all'anno. La doppietta di ieri sera è il chiaro segnale della ritrovata serenità.

L'agente di Brozovic, Miroslav Bacanic, ha risposto così alle domande di calciomercato.com:

Due gol contro il Genoa, si rivede il miglior Brozovic. È al top della forma?
“No, Marcelo non è ancora al 100%. Per il suo potenziale ha ancora grandi margini di miglioramento per diventare un centrocampista completo, questo vorrebbe dire che diventerebbe tra i migliori in Europa”. 

Quanto ha influito l’ambizione di Suning per il rinnovo?

“La strategia e il progetto della nuova proprietà è molto importante per il club in generale e per i giocatori in particolare. Sono sicuro che l’Inter tornerà di nuovo a essere grande. Il rinnovo ha dato a Marcelo nuove motivazioni e fiducia”.

Conferma che c’è una clausola rescissoria nel contratto?

“Sì, confermo. C’è una clausola valida per l’estero di 50 milioni”.

Cosa è cambiato con l’arrivo di Stefano Pioli sulla panchina dell’Inter? 

“Mister Pioli è perfetto per Brozovic. Gli ha dato la possibilità di mostrare le sue qualità e Marcelo l’ha ripagato con buone prestazioni”. 

Con de Boer invece cosa non è andato?

“Mister de Boer non aveva compreso la reale natura psicologica ed emotiva di Marcelo”.

Facendo un passo indietro, all’ultimo mercato: è stato più vicino alla Juve o al Chelsea?

“Marcelo ora è concentrato sull’Inter e sui risultati. Aveva bisogno del rinnovo come conferma delle sue qualità. È stato più vicino alla Juve che al Chelsea ma ora non pensiamo al passato. Vediamo cosa porterà il futuro”. 

Commenta

Rispondi

Probabili formazioni Serie A

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Calciomercato