Seguici su

Serie A

Napoli, Maradona si racconta ai microfoni di Maurizio Costanzo

Oggi, esattamente come trent'anni fa, quando si parla di Maradona tutta l'Italia si ferma e drizza le antenne.

Ieri sera El Pibe de Oro è stato ospite su Canale 5 di Maurizio Costanzo al quale ha concesso una piacevole e lunga intervista.

Sessanta minuti durante i quali i due hanno toccato svariati argomenti che hanno permesso ai telespettatori di conoscere ancora meglio Diego,il suo presente e il suo passato. Si è parlato di Papa Bergoglio, delle donne, del rapporto con i figli, della malavita, della droga e di Icardi.

"Il Papa è un fuoriclasse – ha dichiarato l'argentino – Mai visto un Papa così"

Costanzo gli ricorda un brutto infortunio subito in carriera: "Mi fratturai la gamba sinistra – ricorda Diego – presi palla a sessanta metri dalla porta e subii un intervento con tutte e due le gambe sulla caviglia".

Maradona è stato accusato di reiterati rapporti con la Camorra ma lui spiega: "Io facevo foto con tutti, poi è successo che certe persone erano della Camorra e uscivano sui giornali. Loro mi dicevano che la mia famiglia era al sicuro, semplicemente questo. Avevo protezione".

I temi toccanti sono senz'altro il rapporto con la sua attuale compagna, quello con i figli e quello sciagurato con la droga: "La droga? E' bello essere qui, se avessi continuato in certi modi oggi non sarei qui a parlare con lei. E' stato l'errore più grande della mia vita".

Sul rapporto con Rocio: "Ha ventisei anni e sono tremendamente innamorato di lei, ma domani potrei tremendamente innamorarmi di un'altra e lei lo sa. Spero che lei non faccia lo stesso".

El Pibe continua parlando dei suoi figli e della sua famiglia: "Sono stato un padre assente perchè ho lavorato tutta la mia vita. Ma oggi i miei ragazzi possono dire che sono un buon papà. Adesso ho cinque figli, ma io amo i numeri pari quindi vorrei il sesto". Costanzo lo invita poi a tirar fuori dalla scarpa qualche sassolino: "Mi hanno sempre detto di non aver riconosciuto mio figlio. Avevano ragione e ho perso un ragazzo meraviglioso. Ora però sta con me, stiamo recuperando".

Stuzzicato da Costanzo Maradona svela i suoi sogni nel cassetto: "Cosa farò da grande? Ho ancora tre anni da stare a Dubai, faccio l'amore con Rocio e gioco a calcio. Vorrei continuare a giocare. Se solo Dio mi potesse fare giocare per venticinque anni nel calcio di oggi sarei il più felice del mondo. Ma gli anni passano e devo accontentarmi di giocare con i miei amici".

Nella sua lunga intervista non potevano mancare parole al veleno su Mauro Icardi: "Batistuta era dieci volte più forte di lui. E' solo un traditore, quello che ha combinato a Maxi Lopez è da traditore. Non voglio parlare di lui come giocatore".

Un Maradona a tutto tondo che continua a far parlare di se. Un giocatore che ha fatto innamorare il mondo, un uomo che continua a farlo tutt'oggi.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A