Seguici su

Serie A

Hamrin racconta Sarri "calciatore": "Non è nato per giocare a calcio"

In un'intervista alla “Gazzetta dello Sport” l'ex giocatore di Napoli e Fiorentina, Kurt Hamrin, ha raccontato il Sarri “calciatore” allenato ai tempi del Figline:

“Anni Settanta, io sulla panchina del Figline e Maurizio in campo. Grande fisico ma piedi scarsi. Il Sarri calciatore nasce come difensore centrale. Cattivello. Sicuramente duro. Avrei voluto trasformarlo in centravanti. Un bomber di potenza. Al termine della stagione fu chiaro che io non potevo fare l’allenatore e Sarri non era nato per giocare a calcio“.

Meglio come allenatore: “I tre allenatori che mi piacciono di più sono Sarri, Conte e Allegri. Tutti sono partiti dalla gavetta, lottando per evitare la retrocessione o per salire di categoria. Sono lezioni di vita che ti rendono più facile confrontarti con i campioni”.

Sul Napoli: “Ammiro la loro facilità di andare in gol. Scommettete che riuscirà a fare 2 o 3 reti anche al Real Madrid? Il problema è che potrebbero non bastare. Contro il Milan ho visto qualche problemino in fase difensiva”.

Sulle lamentele di Sarri: “I toscanacci sono degli inguaribili brontoloni. Non è possibile cambiarli”.

Su Hamsik: “Mi fa impazzire. Un attaccante vive di rendita con un fenomeno simile alle spalle”.

La sua esperienza a Napoli: Una squadra fantastica, un inizio di torneo strepitoso, una città impazzita. Giocavo con gente come Juliano, Altafini, Zoff, Sormani. E in mezzo c’erano guerrieri come Bianchi e Panzanato. Purtroppo la mia avventura fu rovinata da un piatto di cozze che mi costò una brutta epatite. Due mesi fermo, un vero peccato. Ormai ero a fine carriera”.

Su Napoli-Fiorentina: “Finirà con tanti gol. Il Napoli è favorito. L’assenza di Gonzalo Rodriguez rende più pericolosi gli attaccanti di Sarri. La Fiorentina non ha un muro dietro”.

 

 


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A