Seguici su

Europa League

Tutto sul Lione, prossimo avversario della Roma negli ottavi di Europa League

 Si sono conclusi ieri sera i sedicesimi di Europa League. L'Italia ha perso una sua rappresentante, ovvero la Fiorentina, contro il Borussia Mönchengladbach; l'unica italiana rimasta in gara è la Roma, che nonostante la sconfitta di ieri sera per 0-1 contro il Villareal, ha passato il turno grazie alla goleada per 0-4 dell'andata.
Roma che oggi col sorteggio tenutosi a Nyon, ha conosciuto il prossimo avversario, il Lione; andata in Francia, ritorno all'Olimpico. Andiamo a conoscere meglio la squadra transalpina, campione di Francia per 7 volte consecutive dal 2002 al 2008. 

CHI È IL LIONE
Non è più la straordinaria schiacciasassi dei primi anni 2000, ma nonostante in Ligue 1 si sia abbattuto il tornado PSG, il Lione continua a essere una squadra di assoluto rispetto. L'allenatore Bruno Genesio, nativo di Lione, per 4 anni è stato sulla panchina come vice, finché il giorno della vigilia di Natale del 2015 prese il posto di Fournier. Fa giocare la sua squadra con un piacevole 4-3-3 e col giusto mix tra giocatori esperti e prodotti del vivaio, una costante di questa squadra. A proteggere la porta difesa dal portoghese Anthony Lopes, troviamo Diakhaby e il grande ex Yanga-Mbiwa al centro, mentre sulle fasce Rybus o Morel e l'ex Manchester United Rafael. A centrocampo c'è una giostra di talento e qualità tra Valbuena, Darder, il capitano Gonalons, vecchio pallino del Napoli e Tolisso, seguito insistentemente dalla Juventus. In attacco troviamo la vera stella della squadra, Alexandre Lacazette, reduce da ben 48 gol negli ultimi due campionati e già a quota 21 quest'anno, affiancato da Fekir e dal 19enne Cornet.

LA STAGIONE IN CORSO
Ad oggi il Lione è quarto in classifica con 43 punti conquistati in 25 partite. C'è un abisso con le prime tre della classe, essendo distante ben 13 punti da PSG e Nizza a 56 punti e addirittura 16 dal Monaco capolista. In Europa, è uscito dalla fase a gironi della Champions, dove ha incontrato anche la Juventus, oltre a Siviglia e Dinamo Zagabria. Retrocessa in Europa League, i francesi sono riusciti a imporsi in trasferta sul campo dell'AZ Alkmaar per 1-4 e ieri sera in casa rifilando addirittura 7 gol agli olandesi – match terminato col risultato di 7-1. L'Europa League, inoltre, è l'unico impegno rimasto al Lione insieme alla Ligue 1, essendo stato eliminato anche in Coppa di Lega dal Guingamp e in Coppa di Francia dal Marsiglia.
 
IL PRECEDENTE CON LA ROMA
Era il lontano marzo 2007, quando Lione e Roma si trovarono di fronte nel doppio confronto valido per gli ottavi di Champions League. All'andata, all'Olimpico finì 0-0 mentre al ritorno la Roma vinse 0-2 un match emozionante vinto grazie a un gol di Totti e ad una magia di Amantino Mancini che tutti i romanisti ricorderanno: il brasiliano entrò in area liberandosi con delle finte ubriacanti dell'allora terzino Réveillère e tirando una sassata col sinistro che finì alle spalle di Coupet.
Del glorioso Lione di Juninho Pernambucano, Abidal e dell'astro nascente Malouda, non è rimasto nessuno, mentre nella Roma, oltre al mister Luciano Spalletti, troviamo ancora Francesco Totti e Daniele De Rossi.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Europa League