Seguici su

Calciomercato

Alla scoperta di Monchi, il ‘Re Mida’ di Siviglia

monchi-siviglia-roma-ds

Il nuovo direttore sportivo della Roma sarà Monchi, colui che ha reso grande il suo amato Siviglia

Ramòn Rodríguez Verdejo, per tutti Monchi. Sarà il 48enne nato a Cadice il futuro direttore sportivo della Roma. Nonostante lo spagnolo abbia un contratto con il Siviglia fino al 2020, Monchi ha deciso di rescinderlo e legarsi al club giallorosso per i prossimi tre anni.

Se non è il migliore in questo ruolo è sicuramente tra i più bravi, e i numeri sono assolutamente dalla sua parte. In 17 anni passati a Siviglia, il direttore sportivo ha portato nelle casse andaluse circa 300 milioni di euro, per una cifra totale di 200 milioni di plusvalenze. Il suo primo ruolo nel 2000 è stato quello di sviluppare il settore giovanile, cercando di scoprire potenziali stelle da acquistare. E così ha fatto. Sergio Ramos, Jesùs Navas, Reyes e Diego Capél sono stati i suoi primi colpi, poi rivenduti a peso d'oro.

In tanti anni passati al Siviglia, Monchi ha comprato circa 200 calciatori, ma nemmeno uno inglese: “La competizione sul mercato coi club di Premier è impossibile“. La lista di plusvalenze è lunghissima. La cifra più alta l'ha raggiunta con Dani Alves, comprato a 500 mila euro e venduto al Barcellona a 40 milioni. Ma ci sono anche Julio Baptista, pagato 2 milioni e venduto all'Arsenal a 25, Kondogbia, preso a 3 milioni dal Lens e venduto al Monaco a 20. E ancora Rakitic (preso a 2,5 milioni e venduto a 18), Bacca (preso a 7 e rivenduto a 30), Keita, Fazio (oggi alla Roma, ma venduto a 10 milioni al Tottenham), Medel (preso a 3 milioni, ceduto a 13). Ultimi in ordine di tempo il polacco Krychowiak, pagato 5 milioni e rivenduto al PSG a ben 33, e Gameiro, venduto all'Atletico Madrid a 32 milioni quando ne erano bastati solamente 7,5 al Siviglia per strapparlo al PSG.

Naturalmente qualche errore lo ha fatto anche lui, è umano. L'ultimo in ordine di tempo è stato l'ucraino Konoplyanka, costato 20 milioni senza mai rendere al meglio. Altri errori sono arrivati quando Monchi ha voluto pescare in Italia: Maresca, Guarente, Konko, Cigarini, De SanctisImmobile, costato 14 milioni e rivenduto alla Lazio a 9.


La pillola di Fanta

Il primo obbiettivo di Monchi alla Roma sembra essere quello di portare in giallorosso uno dei suoi primi pallini, Jesùs Navas. In scadenza a giugno, lo spagnolo pare non essere intenzionato a rinnovare, e alla Roma un giocatore con le sue caratteristiche serve eccome. I suoi cross per un centravanti come Dzeko potrebbero fruttare parecchi bonus. MANNA DAL CIELO


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Calciomercato