Seguici su

Serie A

Napoli, Hamsik eletto pallone d’oro slovacco: quarto titolo consecutivo

napoli hamsik pallone d'oro slovacchia

Il capitano del Napoli Marek Hamsik ha vinto, per la sesta volta in carriera, il pallone d’oro slovacco, si tratta del quarto successo consecutivo

Il capitano del Napoli Marek Hamsik ha ricevuto il pallone d’oro slovacco, per il numero 17 partenopeo si tratta del sesto titolo in carriera, quarto consecutivo. Hamsik, che si trova proprio in Slovacchia dove sarà impegnato con la Nazionale, è stato votato quasi all'unanimità. La giuria, composta da 33 membri, lo ha premiato con ben 32 voti. Dietro di lui il difensore del Fenerbache Martin Skrtel (con un voto), a chiudere la classifica Robert Mak, attaccante dello Zenit.

Hamsik sta disputando con i partenopei l’ennesima incredibile stagione, forse una delle migliori della sua carriera. Oltre alle buone prestazioni il capitano del Napoli ha raggiunto un traguardo importante, può già vantare infatti la doppia cifra sia nei gol che negli assist. In stagione ha totalizzato 39 presenze, 12 gol e 12 assist. Già battuti i numeri della passata stagione.

Adesso l’obiettivo dello slovacco è un record che gli permetterebbe di entrare, ancora di più, nella storia del Napoli. Grazie ai 12 gol messi a segno in stagione ha superato Cavani e Sallustro nella classifica dei migliori bomber della storia del Napoli, piazzandosi così al secondo posto con 110 gol. Al primo posto, distante solo cinque marcature, c’è Diego Armando Maradona.

Dopo il record di marcature, Hamsik potrà concentrarsi su un altro record ancora più importante (forse), quello di maggior numero di presenze con la maglia azzurra. Al momento Hamsik si trova al terzo posto con 442 presenze, davanti a lui ci sono Juliano a 505 e Bruscolotti a 511.

Dopo la consegna del premio Hamsik si è detto molto orgoglioso, dichiarando che adesso l’obiettivo numero uno è il record di marcature che appartiene appunto ad un'altra leggenda azzurra…Maradona, queste le sue dichiarazioni: “E' motivo di orgoglio aver vinto questo trofeo dopo un anno davvero speciale, con il Napoli che si è piazzato al secondo posto e con la Slovacchia che ha fatto un'ottima figura agli Europei in Francia. Sono a cinque gol dal record di Maradona e spero di riuscire ad eguagliarlo. Ma non ho preparato nessuna festa né un invito per Diego.”


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A