Seguici su

Champions League

Barcellona-Juventus, la vendetta è servita: bianconeri in semifinale

esultanza giocatori juventus

La vendetta è servita. Nel match di ritorno dei quarti di finale, la Juventus è riuscita a contenere il Barcellona e ad eliminarlo dalla prestigiosa competizione

Massimiliano Allegri ha ottenuto la vendetta per la finale persa proprio contro i blaugrana nel 2015, d'altronde si sa…la vendetta è un piatto che va servito freddo. Nel match di ritorno dei quarti di finale, i bianconeri sono riusciti a tenere la porta inviolata e a difendere il 3-0 maturato all'andata. Conquistando così l'accesso alle semifinali di Champions League. Inutili i tentativi del Barcellona, impattano tutti contro la difesa granitica della Juventus.

Questa volta la remuntada non è riuscita ai ragazzi di Luis Enrique. Alle parole del tecnico blaugrana in conferenza stampa: “Possiamo fare 3 gol in 3 minuti”, non sono seguiti i fatti. La Juventus si conferma la miglior difesa d'Europa, con due soli gol subiti in Champions finora. I bianconeri sono riusciti a tenere la porta inviolata anche nel doppio confronto contro il Barcellona, così come era successo agli ottavi contro il Porto.

Si ferma la striscia di 15 vittorie consecutive in casa, che insieme all'atmosfera del Camp Nou e alla partita di ritorno contro il Paris Saint Germain, aveva fatto sperare nell'ennesima remuntada i tifosi del Barca. I blaugrana inoltre, per la prima volta in Champions in casa, hanno chiuso il primo tempo senza segnare.

PRIMO TEMPO: La Juventus è partita subito forte, lasciando capire al Barcellona che la serata era tutt'altro che semplice. Prima mezz'ora di gioco molto intensa, con occasioni da una parte e dall'altra. Il più ispirato nel Barcellona sicuramente Neymar, che chiede palla in continuazione e punta gli avversari nell'uno contro uno, nel finale si becca anche un giallo per fallo di reazione.

SECONDO TEMPO: Secondo tempo che procede sulla falsa riga del primo. Il Barcellona attacca e la Juve chiude gli spazi e prova a colpire in contropiede. Al 64′ però, dopo una leggerezza di Alex Sandro, Khedira è costretto al fallo da ammonizione. Ammonizione che costerà molto cara al tedesco, che sarà infatti costretto a saltare la gara d'andata delle semifinali. Nel finale, quando ormai i ragazzi di Luis Enrique avevano perso le speranze, la Juventus si è resa pericolosa con un paio di occasioni: nella più ghiotta, Khedira ha sbagliato tutto in area di rigore, ignorando Dybala completamente solo alle sue spalle.

Grande festa al fischio finale per i ragazzi di Allegri, che dopo due anni tornano in semifinale. Adesso si aspetta il verdetto del sorteggio di venerdì per conoscere il prossimo avversario. Avversario che, ovviamente, sarà uno tra Atletico Madrid, Real Madrid e Monaco. Intanto la Juventus (e i suoi tifosi) possono godersi questa notte di vendetta, da domani si potrà pensare al sorteggio e poi al Genoa.

(Fonte foto: www.imagephotoagency.it)


Commenta

Rispondi

Probabili formazioni Serie A

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Champions League