Seguici su

Serie A

Crotone-Milan, Montella in conferenza stampa: “Basta parlare di mercato, pensiamo al campionato”

Convocati del Milan per il Real Betis

In vista di Crotone-Milan, Montella non vuol sentir più parlare di mercato in un momento così delicato della stagione

Dimenticare subito la pessima partita con l'Empoli ottenendo punti importanti in casa del Crotone. Questo è l'obiettivo principale del Milan e di mister Montella. L'ex aeroplanino ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match coi calabresi.

Sui giocatori e sulla condizione fisica della squadra: “Romagnoli non è a disposizione non vogliamo rischiare. La prestazione di Locatelli? Credo sia più difficile giocare a San Siro che a Crotone. La squadra la vedo bene, mettiamo benzina tutti i giorni. Nelle ultime settimane ci è mancata un po' di cattiveria agonistica sotto porta, ma ho visto una squadra che ha lavorato molto bene e che sta bene fisicamente. A questo punto del campionato la differenza la fa l’aspetto mentale, più che quello fisico“.

Aspetto mentale che sta contraddistinguendo il Crotone delle ultime partite: “Giocheremo su un campo caldo, dove le misure sono le stesse degli altri stadi di Serie A, e contro una squadra organizzata e ben allenata da Nicola, che ha fatto un lavoro straordinario e che voterò come allenatore dell'anno. Sarà una gara importantissima sia per noi che per loro“.

Infine, capitolo mercato: “Ci sono troppe distrazioni che non mi piacciono, non dipende da nessuno ma dalle situazioni. La squadra deve isolarsi. Tormentone Donnarumma? Dal mio punto di vista ci sono molti più tormentoni, non solo uno. La società, attraverso Fassone e Mirabelli, ci ha comunque detto di pensare soltanto a questo finale di stagione, perchè per noi è fondamentale qualificarci in Europa League. Spesso però si fanno delle speculazioni, anche da parte dei procuratori per fini professionali. Non è vero che preferisco Morata ad Aubameyang, o Benzema a Cavani, o Bernardeschi a Ilicic o a chissà quale altro nome che è uscito“.

Niente mercato per il momento, Montella ha in testa solo il finale di stagione: “A me oggi non interessa parlare di futuro, per me arrivare o meno in Europa non fa la differenza, la società si è espressa in una maniera precisa e tra gentiluomini non ci sono problemi di questo tipo. Per questo voglio mandare ancora un messaggio agli agenti: evitate di mandare messaggi anche a me, perché io sono concentrato sul campo“.


PILLOLA DI FANTA

Con Sosa squalificato, aumentano le chance di tornare a veder brillare il giovane Manuel Locatelli. Non una fantamedia altissima (5,98) per un centrocampista, ma se guardiamo l'anno di nascita (1998), Manuel può ritenersi soddisfatto. 19 anni e già 23 presenze quest'anno, tutto un futuro davanti per colui che si è tolto anche la soddisfazione del gol vittoria alla Juventus quest'anno. IN RAMPA DI LANCIO.


Commenta

Rispondi

Probabili formazioni Serie A

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Serie A