Seguici su

Serie A

L'Atalanta e Andrea Conti, il difensore bomber: nessuno come lui in Europa

Andrea Conti atalanta

L'esterno dell'Atalanta, Andrea Conti, ha segnato 8 gol in stagione e nel suo ruolo è il più prolifico dei massimi 6 campionati europei

Ieri è stata una serata storica per l'Atalanta e i suoi tifosi. Con il pareggio contro il Milan è arrivata la matematica qualificazione alla prossima Europa League per gli uomini di Gasperini. E poco importa se la posizione di partenza di Deulofeu fosse in fuorigioco. Questo pareggio è stato più che sufficiente per entrare di diritto nella storia.
E i giovani continuano a far sognare mezza Europa. Uno di questi è Andrea Conti. Una sentenza. Una forza fisica e una corsa applicati a un talento puro che sa anche segnare. Soprattutto segnare. Con il gol messo a segno nell'anticipo serale dell’Atleti Azzurri d’Italia contro il Milan che ha portato l'Atalanta in Europa dopo 26 anni, l'esterno destro è diventato il difensore che dall'alto dei suoi 8 gol ha segnato di più in stagione nei sei maggiori campionati europei. Numeri stratosferici, che incoronano il classe '94 tra i migliori giocatori del continente nel suo ruolo.
Dopo aver colpito Sassuolo, Chievo, Palermo, Crotone, Genoa, Bologna e Juventus, la vittima che consegna ad Andrea Conti questo record porta il nome del Milan. Il traversone dalla sinistra di Spinazzola, l'inserimento a fari spenti dell’esterno e la deviazione vincente alle spalle di Donnarumma. Un altro splendido tassello alla già entusiasmante stagione di Conti e della sua squadra. Una rete che è diventata ormai un marchio di fabbrica per Conti, sempre più decisivo nell’Atalanta di Gasperini. Un allenatore che sa come valorizzare il talento dei suoi ragazzi.
Due verdetti pesanti dunque: qualificazione diretta in Europa League e Andrea Conti come il difensore più prolifico del Vecchio Continente. Un difensore che è un esterno. Un esterno che vola sulla fascia e attacca. Attacca e segna. Perchè segnare e sognare si può. Andrea Conti e la sua Atalanta lo stanno facendo. Cosa riserva il futuro al ragazzo e alla squadra in ambito europeo non lo sappiamo. Ma sappiamo che abbiamo un patrimonio in casa nostra e un progetto che ci rende orgogliosi di essere italiani e che ci fa ammirare tanti giovani che hanno sempre più voglia di migliorare e fare bene. E al di là delle sirene delle grandi squadre, questi giovani si giocheranno la loro chance in Europa. In un'Atalanta che mira ad essere grande.
Una lezione da imparare.


(Fonte foto: www.imagephotoagency.it)


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Serie A