Seguici su

Serie A

Chievo-Roma, Spalletti: "Impossibile vincerle tutte. Terzo posto? Fallimento per gli anti-Roma"

chievo roma post partita spalletti

Nell'intervista post Chievo-Roma, Spalletti incorona la stagione disputata e ammette che arrivare terzi non sarebbe un fallimento

. Luciano Spalletti commenta la strabiliante vittoria, pur bacchettando i suoi per i 3 gol subiti.
Sulla partita: “Il Chievo ha giocato libero mentalmente, con verticalizzazioni e coi suoi due attaccanti che giocano bene in coppia. Noi non ci siamo fatti trovare un granché pronti: abbiamo preso due gol uguali, ma non abbiamo mai perso la testa. Quando siamo sul doppio risultato in vantaggio del Chievo rischi di prendere gol perché ti sbilanci; quando la tensione sale e hai tutto da perdere ci si lascia coinvolgere un po’ e non si riescono a fare le nostre giocate“.
Sulla classifica, la Roma adesso è a -1: “Durante la stagione, a volte, avremmo potuto fare di più, anche se vuol dire vincerle tutte, che è quasi impossibile. Non abbiamo da recriminarci niente, ci siamo ricreati la felicità, ora dipenderà da noi“.
Il terzo posto non sarebbe un fallimento per Spalletti: “A Roma in un giorno cambia tutto. Noi siamo una squadra seria, ma abbiamo perso delle partite sanguinose, abbiamo un carico da sopportare e ce lo siamo messo sulle spalle. Volete che vi faccia l’elenco delle squadre che in Europa non arrivano seconde? Manchester United, Manchester City se partiamo dall’Inghilterra. Per quelli che stanno contro la Roma è un fallimento non arrivare secondi, ma noi andiamo oltre: l'obiettivo oggi ci si chiamava Chievo, domenica prossima si chiama Genoa“.
Infine, su Dzeko: “Dzeko ha fatto gol perché è un grande attaccante, non perché io gli abbia detto qualche cosa. È una persona straordinaria che ha sofferto quando non segnava, è venuto da me e non capiva alcune cose, come gli attacchi gratuiti quando non giocava. Poi è riuscito a far vedere la sua qualità di calciatore, è stato più tranquillo e ha fatto il centravanti completo che è. È forte fisicamente, è forte di testa ed è veloce nonostante la fisicità. Può giocare in qualsiasi squadra“.


La pillola di Fanta
Con la rete di oggi, scagliata da 25 metri, Dzeko arriva a quota 28 gol in campionato, ad un solo gol da Volk che nel 1930/31 ne segnò 29. BOMBER.

Fonte foto: twitter.com/OfficialASRoma


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A