Seguici su

Serie A

Genoa-Inter, Pioli: “Non vinciamo da troppo tempo, l’obiettivo è chiaro”. Chance per Gabigol?

Conferenza stampa Pioli Genoa-Inter

Stefano Pioli vuole i tre punti a tutti i costi come dichiarato in conferenza stampa. Emergenza difesa, ma l’undici titolare verrà svelato solo poco prima della partita di Genova

L’obiettivo è chiaro: tornare a vincere. Nella conferenza stampa di sabato 6 maggio che precede Genoa-Inter, il tecnico dei nerazzurri, Stefano Pioli, ha messo in chiaro le cose fin da subito e pensa solo alla prossima partita del Ferraris. Diversi i temi toccati, tra cui l’atteso impiego dall’inizio di Gabigol, Nagatomo, il calo delle ultime partite, l’emergenza difesa, i prossimi avversari e sul suo futuro.
Pioli ha subito glissato sull’ipotetico utilizzo di Gabigol: “Io mi auguro sinceramente che sia arrivato il momento di tornare a vincere. Poi quelle che saranno le scelte le farò domani mattina. Abbiamo tenuto tutti pronti, tutti attenti e domani mattina sceglieremo i primi undici. Per quanto riguarda Gabigol, sono convinto che durante il mio periodo alla guida è cresciuto tanto e quindi è lì che se la gioca insieme agli altri”.
Su Nagatomo: “Yuto è un grande professionista, ha sempre lavorato con molta attenzione, con molta partecipazione, con molta volontà, ma è riuscito a lavorar meglio anche questa settimana. Non c’è stato bisogno di un mio intervento perché è molto determinato e molto motivato”.
Sugli ultimi risultati: “Abbiamo avuto un calo, lo testimoniano i risultati. Abbiamo avuto un calo ma sicuramente non a livello fisico. Semplicemente abbiamo perso tempo a guardarci troppo indietro, pensando a cosa si poteva fare e cosa non. Dopo Torino ancora niente era compromesso, credo che la sosta non ci abbia fatto bene. Non è ancora il momento di fare bilanci, sono convinto che ci sia ancora la possibilità di chiudere bene la stagione e poi se ne parlerà”.
Sull’emergenza difesa: “Abbiamo delle assenze, questo si, perché è la prima volta che ci mancano tre giocatori in un reparto. Per fortuna quest’anno abbiamo avuto pochi infortunati ma questo è un momento così. Ci mancano Miranda, Murillo e Ansaldi ma abbiamo comunque diverse soluzioni. Andreolli mi è piaciuto contro il Napoli, sta bene e credo che possa essere il suo momento”.
Sul suo futuro: “Non posso commentare le voci, posso solo commentare quella che è la realtà che con me la società mette in pratica: sostegno e supporto continuo. A me la società ha sempre dato fiducia, le voci vengono poi costruite dalla stampa. Io ho avuto solamente conferme di fiducia e grande stima”.
Sul Genoa: “Sarà una partita complicata, contro un avversario che è in difficoltà, ma che farà di tutto per uscirci in uno stadio in cui non è mai semplice giocare. Noi dobbiamo dimostrare di essere una squadra con determinazione, attenzione e con la giusta qualità per vincere la partita”.
Il messaggio ai tifosi: “Mi viene difficile dire qualcosa ai nostri sostenitori. Stanno facendo di tutto e di più per sostenerci e per spingerci. I tifosi in questo momento sono da primi posti e noi dobbiamo dimostrare di poterlo essere anche se ovviamente non ci riusciremo in questa stagione. Io sono convinto che quest’annata anche se non porterà a grandi risultati, costituirà un’esperienza sulla quale costruire qualcosa di importante”.


Commenta

Rispondi

Probabili formazioni Serie A

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Serie A