Seguici su

Fantacalcio

Fantacalcio, Belotti si è inceppato sul più bello: a secco da 5 giornate

Andrea Belotti Torino

Andrea Belotti ha trascinato le sue fantasquadre in cima a tutte le classifiche ma, proprio per il rush finale, sembra aver mollato

Il gallo non canta più, ma non rinnegatelo. Andrea Belotti ha smesso di segnare, forse troppo distratto da voci provenienti dall’Oltremanica, forse troppo pressato dalla classifica marcatori. Ma i fantallenatori, che di calciomercato non ne vogliono sentire parlare almeno fino all’ultima giornata di campionato, si son trovati persi in assenza dei suoi gol.
Quando sei lì lì, così vicino, non vedi l’ora di scalare l’ultima parete della montagna e raggiungere la vetta. Ma se all’improvviso la tua piccozza migliore smette di picchiettare sul ghiaccio, allora sei costretto a desistere. Già, perché l’assenza di Belotti in termini realizzativi fa male, fa troppo male, soprattutto se arriva proprio alla fine. Per lui 5 giornate consecutive senza gol, e per il migliore attaccante italiano sembrano un’eternità.
Andrea non ha purgato, nell’ordine: Chievo, Sampdoria, Juventus, Napoli e Genoa. Ultimo gol, 15 aprile 2017, più di un mese fa, al Crotone. Poi 474 minuti senza segnare, circa 8 ore di digiuno. Nulla di grave per il giovane attaccante di Calcinate, un periodo di appannamento e di fisiologica stanchezza. Anche il ‘gallo’ è umano. Ma i fantallenatori si saranno trovati persi e disperati come un bambino senza il proprio giocattolo migliore.
La classifica capocannonieri è ormai andata: Andrea è fermo a 25 gol e Dzeko è ormai inarrivabile a 28 gol. O forse no? L’ultima giornata il Torino giocherà contro Il Sassuolo all’Olimpico, e Belotti potrebbe essere all’ultima partita con la maglia granata. Chissà che non voglia salutare i tifosi nel migliore dei modi, magari con un ‘hat trick‘ che cancellerebbe ogni tipo di critica.


Pillola di Fanta

Non succedeva dalla stagione 1949/1950 che cinque attaccanti arrivassero a fine stagione a quota 24 gol: Dzeko, Mertens, Belotti, Higuain e Icardi, con Immobile poco dietro a 22. I nostalgici penseranno ancora a Batistuta, Crespo, Inzaghi, Vieri e chi più ne ha più ne metta. Ma forse è finalmente tornata la Serie A dei grandi attaccanti BOMBER

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Fantacalcio