Seguici su

Serie A

Juventus, Paolo Rossi elogia i bianconeri: "Sono un battaglione di marines"

Il grande ex Paolo Rossi ha parlato in merito all'incredibile stagione della Juventus. Solo complimenti per la squadra di Allegri che può arrivare sul tetto d'Europa

I primi due trofei sono in cassaforte. Dopo aver vinto la Coppa Italia la scorsa settimana, ieri la Juventus si è assicurata con un turno d'anticipo anche il primato in campionato che vale lo scudetto. Rimane ora il sogno più grande: riportare a Torino la Coppa dalle Grandi Orecchie, un trofeo che manca da ventun'anni.
Proprio in merito alla grandissima stagione dei bianconeri, ha parlato un ex che con la Juve negli anni è riuscito a portare a casa il suo triplete personale: Paolo Rossi.
“È come un battaglione di marines: sono freddi, concentrati e meccanici” – scrive il Corriere della Sera Non pensano nemmeno, sanno già cosa fare, sono addestrati per vincere. Fin dai miei tempi, anzi già da prima, è sempre stato così alla Juve: lì c’è un solo obiettivo comune, che non c’è posto per le questioni personali. Lo capisci appena arrivi. Esiste un interesse collettivo che è superiore anche alla squadra”.
Sul capitolo Champions l'ex centravanti della nazionale si è mostrato fiducioso: “Champions? Arriverà anche quella. Col Real è gara secca, può accadere di tutto. Però io sono ottimista: come squadra la Juve è migliore. La Juventus è troppo matura per perdere. Il Madrid è migliore in termini di individualità, ma dietro non è impeccabile. I bianconeri hanno un vantaggio: è come se fossero un giocatore solo, una cosa sola. Il segreto è che alla Juve esiste solo la Juve”.
Rossi non ha risparmiato poi parole di elogio per il tecnico Massimiliano Allegri: “Max è un sergente di ferro. Sta facendo un capolavoro, tatticamente ma anche nella gestione dello spogliatoio, questo è innegabile. Anche Conte è un grandissimo, non si vince la Premier per caso. Poi la Juve di oggi è anche migliore di quella di qualche anno fa. Alves è stato un colpo fenomenale, anche Pjanic. Ma Allegri è un fuoriclasse del buonsenso. Non è ciò che inventa, è che non sbaglia mai.
In chiusura Pablito si è soffermato su una breve analisi dei singoli: “Dybala? È il miglior talento del mondo. Sembra uscito dal passato, ha fantasia e un gusto per il colpo a effetto che oggi sono qualità rarissime. È moderno e antico insieme. Vincerà il Pallone d’oro prima di quel che pensate. Anche Buffon lo meriterebbe, ma è un portiere, è difficile succeda. Sul discorso Higuain posso dire per certo che non è alla Juve per soldi. A quel livello e a quell’età, conta altro. Nella sua scelta ha prevalso la voglia di vincere. Direi che è finito nel posto giusto “.
 


La Pillola di Fanta

Gonzalo Higuain compirà a dicembre 30 anni. È arrivato alla Juventus la scorsa estate dopo aver vestito per 6 stagioni la maglia del Real Madrid. Nella sua carriera anche due anni al River Plate, storico club argentino, e tre nel Napoli. È proprio a Napoli che l'attaccante argentino ha raggiunto uno strabiliante record personale: è il calciatore ad aver segnato più reti in una singola stagione di Serie A, 36 per la precisione. Gonzalo quest'anno è a quota 24. Con tre assist e un'ammonizione, la sua fantamedia è dell'8.38. ATTACCANTE DI RAZZA


Commenta

Rispondi

Probabili formazioni Serie A

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Serie A