Seguici su

Serie A

Juventus, senti Dybala: "Dura col Crotone. Champions? Col Real alla pari. E su Icardi…"

Dybala Juventus

Prima del rush finale di stagione, con lo scudetto e la finale di Champios, Dybala parla a ruota libera. La sua posizione in campo e il “traffico” nell'attacco dell'Argentina

“Col Crotone sarà dura”. Manca poco, pochissimo al secondo obiettivo stagionale della Juventus. Il sesto e storico scudetto consecutivo potrebbe avvicinarsi già oggi stasera, se la Roma dovesse perdere a Verona col Chievo e il Napoli non riuscire a battere la Fiorentina. Altrimenti domani, con la vittoria bianconera sul Crotone. Ma Paulo Dybala non si fida: “Dobbiamo stare attenti – ha detto a Radio Deejay – Sarà una partita decisiva e difficile“.
La Juventus, anche se non dovesse vincere col Crotone domenica pomeriggio, non dovrebbe trovare troppa resistenza a Bologna nella partita che chiude un campionato deciso da tempo, a cui manca solo la certezza aritmetica. Per questo il pensiero dei tifosi è prevalentemente rivolto al 3 giugno, giorno dell'esodo a Cardiff per la finale di Champions League con il Real Madrid. “La Juventus è all'altezza dei top club in Europa – incalza Dybala – Lo ha dimostrato negli ultimi anni. Con il Real Madrid ce la giochiamo alla pari. Abbiamo tanta voglia di vincere la Champions. Sarebbe un sogno e un bellissimo regalo per i nostri tifosi”.
Dybala parla anche della posizione in campo, più da trequartista che da attaccante vero. “Mi piacerebbe giocare più vicino alla porta, ma conta fare ciò che è meglio per la squadra e per il mister. Da attaccante farei più gol, ma mi piace la posizione in campo. Mi piace anche riguardare le mie giocate: lo faccio e cerco di migliorare sempre“.
Ultime battuta per Mauro Icardi, convocato dalla Nazionale argentina soprattutto perché lui e Higuain saranno impegnati fino alla finale di Cardiff, e per il Palermo. “Maurito è un grande giocatore. Davanti siamo tanti, forse perché da piccoli vogliamo tutti fare gli attaccanti e segnare gol. Sono certo che darà il suo contributo all'Argentina. Palermo in B? Mi dispiace davvero. Spero che torni presto in A“.


Pillola di fanta

Dybala in questo campionato ha segnato finora solo nove gol, dieci in meno della scorsa stagione. Ne aveva realizzati di meno in A solo nella stagione d'esordio col Palermo (3). Ad abbassare la sua produzione di +3 la posizione in campo, arretrata rispetto all'area di rigore. Meno gol, ma prestazioni sempre di altissimo valore: quanto a media voto, infatti, Dybala con 6,82 è superiore ai bomber Dzeko (6,75), Immobile (6,67) e Higuain stesso (6,59). Meglio di lui solo Milik (7, ma con sole cinque valutazioni), Belotti (6,91) e Insigne (6,84). CAVALIERE MASCHERATO

foto www.imagephotoagency.it


Commenta

Rispondi

Probabili formazioni Serie A

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Serie A