Seguici su

Serie A

Juventus-Torino, Allegri: "Un derby che vale lo Scudetto". Giocherà Neto

Per Allegri vincere il derby equivale ad ipotecare lo Scudett. Rivelati alcuni cambiamenti di formazione, in primis Neto tra i pali

Si avvicina il derby della Mole per Massimiliano Allegri, che nella conferenza stampa della vigilia della partita, ha parlato delle caratteristiche del Torino, paragonandolo all'Atalanta e al Monaco. Parole anche per il capocannoniere Belotti e sul suo allenatore Mihajlovic.
Sulla formazione: “Oggi ci alleniamo e poi vediamo. Ho giocatori che mi permettono di cambiare, anche se in avanti sono quelli. Dietro li ho sempre cambiati e fatti ruotare cosi come in mezzo. Di sicuro Buffon domani non gioca; fra i pali lo sostituirà Neto. Bonucci sarà della partita, mentre Marchisio difficilmente giocherà il derby. È tornato quasi quello di prima dell'infortunio, e questo è importante per lui e per la Nazionale“.
Su Belotti: “Belotti è un ragazzo giovane che è cresciuto molto; lo dimostrano i numeri che sta facendo. Che valga 100 milioni questo non lo so. Di sicuro è un attaccante molto valido e sarà per molti anni il centravanti della Nazionale. Belotti e Higuain insieme? Sarebbe impossibile farli giocare insieme, nemmeno con la colla“.
Su Mihajlovic: “È un grande allenatore, che sta facendo molto bene. Il Torino è una squadra che gioca un bel calcio“.
Sulla partita: “Domani per noi sarà una partita molto importante, sia perché è un derby, sia perché per noi vale lo Scudetto. Il Torino è in buona condizione, noi dovremo controbattere e venir via per forza con un risultato positivo. A calcio non gioca solo chi ha tecnica, ma contano testa, professionalità e sacrificio. Abbiamo grande rispetto per tutte le squadre che affrontiamo“.
Sul finale di stagione, ricco di partite per i bianconeri: “Pensare troppo ti può mandare fuori di giri. L'unica cosa certa è la Finale di Coppa Italia. Quando ci sarà da festeggiare lo Scudetto, lo faremo. Ma poi riattaccheremo subito a lavorare“.
Sul suo futuro: “Io un anno fermo non ci rimango. A meno che non mi voglia nessuno. Se decido di fermarmi è perché smetto. Il mio futuro non è legato ai risultati: se bisogna separarsi bisogna farlo indipendentemente da questi“.


PILLOLA DI FANTA

Quella che scenderà in campo col Torino, sarà una Juventus con tanto turnover. Tanti titolari rimarranno fuori, come Buffon, Dani Alves, Marchisio e probabilmente Alex Sandro, mentre come ha detto Allegri “in avanti sono quelli”; spazio quindi a Cuadrado, out col Monaco, Dybala, Mandzukic e Higuain, per un quartetto ormai rodato alla grande. TURNOVER.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Serie A