Seguici su

Serie A

Milan-Bologna, Montella in conferenza stampa: "Domani è una finale. L'Europa è vicina"

conferenza-stampa-milan-montella

Nella consueta conferenza stampa di vigilia del match, Vincenzo Montella presenta la gara contro il Bologna, fondamentale per la corsa all'Europa

Ancora 2 partite per decretare chi tra Fiorentina, Inter e Milan occuperà il sesto posto, utile per andare in Europa League (via preliminari). I rossoneri, attualmente sesti e padroni del proprio destino, saranno chiamati all'impegno casalingo contro il Bologna. Vincenzo Montella, in conferenza stampa alza la soglia dell'attenzione, definendo la partita come una vera e propria finale che vale la stagione: “Tutto dipende da noi, contiamo solo sulle nostre forze e questo è un grosso vantaggio psicologico. Tutto passa dalla gara di domani. Non falliremo l'appuntamento. Non vedo l'ora di giocarla questa partita e di vincerla”.
Milan davanti all'Inter: “A inizio stagione avevamo tre obiettivi, entrare in Europa, onorare la Coppa Italia e provare a vincere la Supercoppa. Un obiettivo è stato raggiunto, l'altro ci abbiamo provato, ora ci giochiamo l'Europa, ad oggi sono soddisfatto. Se poi ci sarà pure il superamento ai cugini, sarà una bella cosa, perché il calcio è fatto anche di questo. Sarebbe la prima volta negli ultimi tre anni”.
Valorizzazione della rosa: “L'allenatore deve tenere conti di tutti i calciatori della rosa, cercando di migliorarli. Credo che questa squadra abbia valorizzato tanti giocatori, per alcuni di essi era solo questione di tempo, per altri invece c'è stato un lavoro tecnico-tattico e mentale. Quindi mi ritengo soddisfatto della totalità della rosa. Bacca-Lapadula insieme domani? E' una possibilità, domani giocheremo con tre attaccanti però magari collocati in maniera diversa. La gara di domani è come una finale e le finali si devono giocare con più forza e lucidità degli avversari, è necessario vincere in qualsiasi modo e maniera”.
Bologna, avversario da non sottovalutare: “Squadra molto corta e ordinata, ha giocatori di talento, non hanno assilli di classifica e questo spesso può essere un vantaggio per i giocatori. E' una gara a cui sto molto attento”.
Su Pasalic: “E' un bravo ragazzo, il Milan ha creato e posto delle basi importanti, abbiamo dato gioie e delusioni ai tifosi ma la squadra ha sempre dato l'impressione di essere un gruppo vivo e sano. Sono orgoglioso di poterli allenare”.
Preliminari di Europa League: difficoltà o marcia in più? “Non ci sono difficoltà nella preparazione a questa competizione, abbiamo 1% di vantaggio sulla Fiorentina in questa corsa all'Europa League. Sono completamente proiettato sulla gara di domani, la vivo come una finale. Con la nuova proprietà non abbiamo mai vinto, io sono alla vittoria numero 99 in Serie A, quindi un successo sarebbe importantissimo. L‘Europa è molto vicina”.
Dichiarazioni Gomez: “Ha detto che l'ho cercato a gennaio? E' un bravo giocatore, ma alcune volte parla troppo”.
Infine la chiosa della conferenza con un pensiero al futuro: “Fassone è stato molto chiaro sulla rosa. Averla a disposizione a inizio ritiro è un sogno per tutti gli allenatori. Sarebbe certamente un vantaggio. Spero che nella prossima stagione si possa dare continuità al progetto”.


Pillola di Fanta

Vincenzo Montella, soprannominato “l'areoplanino” per il suo modo di esultare con le braccia aperte, è stato uno dei grandi protagonisti della vittoria dell'ultimo scudetto della Roma, arrivato nella stagione 2000/01. LEGGENDA ROMANISTA


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A