Seguici su

Champions League

Napoli e Roma, il secondo posto vi fa ricche!

Roma napoli serie a de rossi hamsik

Il gradino più basso del podio comporta numerosi svantaggi, soprattutto a livello economico

Con la Juventus lanciatissima verso il sesto scudetto di fila, anche quest’anno a contendersi il secondo gradino del podio ci saranno Roma e Napoli. Secondo posto che, come tutti sanno, vale l’accesso diretto alla Fase a gironi della prossima Champions League senza passare per gli spareggi.  Avvantaggiata al momento è la squadra capitolina, non soltanto per il punto in più in classifica a tre giornate dal termine, ma soprattutto per gli scontri diretti a favore (0-2 a Napoli, 1-2 a Roma).
Ma cosa realmente comporta, soprattutto in termini economici, il passaggio diretto alla Fase a gironi? Aiutandoci anche con le disposizioni Uefa che riguardano l’edizione Champions di quest’anno (ma che dovrebbero essere le stesse per il ciclo 2015-2018), ciò che pesa di più è la redistribuzione del market pool, ossia le quote versate alle varie federazioni europee specialmente per i diritti televisivi e le sponsorizzazioni. Infatti, se la metà del “bottino” spetta alla squadra campione per le federazioni dal quarto al sesto posto del Ranking, tra cui vi è l’Italia, il 35% va alla seconda classificata e soltanto il 15% alla terza. O meglio, il 15% spetta alla terza qualificata qualora dovesse qualificarsi alla Fase a Gironi, altrimenti viene dedotto e ridistribuito alle altre due squadre. Dettaglio non da trascurare, considerato che tra le italiane negli ultimi 5 anni solamente il Milan di Allegri è riuscito a passare gli spareggi.
Inoltre, la partecipazione di diritto alla Fase a gironi comporta una quota base di 12,5 milioni di euro, più vari premi a seconda del cammino che ogni squadra intraprende. Chi invece partecipa agli spareggi, riceve 2 milioni se vince (più la quota base di cui sopra) e 3 milioni se perde, dovendo rinunciare però al resto.
Basti pensare che l’anno scorso l’eliminazione della Roma per mano del Porto rese più ricche sia la Juve, che arrivò ad introitare ancor prima di giocare ben 27,5 milioni, e il Napoli, che si dovette accontentare di “soli” 22,5 milioni.
Dunque prendersi il secondo posto non è soltanto una questione di onore, ma è soprattutto un discorso economico. Per quanto riguarda invece il ritiro precampionato, bisogna fare una precisazione. Infatti, se è vero che la terza classificata deve essere molto competitiva già a metà agosto per affrontare gli spareggi, è altrettanto vero che non comporta gravi danni né in termini di inizio (l’anno scorso Roma e Napoli hanno iniziato entrambe il 9 luglio) né in termini di Tournée estive, a cui la Roma ha partecipato, andando in America. Anche se, a ben pensare, forse è meglio non imitare il percorso estivo della Roma


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Champions League

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati