Seguici su

Serie A

Serie A, l'analisi della 36^: l'Empoli va giù, il Crotone approfitta; il Toro è matato, Samp e Chievo non si fanno male

Mertens-Callejon-Insigne esultanza Napoli

La classifica è cortissima sotto: Crotone, Empoli e Genoa si giocano la serie A nelle ultime 2. Quante emozioni questo trentaseiesimo turno!

Inter-Sassuolo 1-2

Quando gioca l'Inter, il mezzogiorno è sempre di fuoco: i nerazzurri capitolano ancora, inesorabilmente anche contro il Sassuolo. Di Francesco e Iemmello firmano un 1-2 che manda K.O. l'ex compagine di Pioli che se la canta e se la ride. Eder ci prova: entra e segna, ma non dà abbastanza carica ai sui compagni ormai in ferie (pagate) da tempo inspiegabile. Non è un paese per… Vecchi.


Sampdoria-Chievo Verona 1-1

La Sampdoria non va oltre il pari tra le mura amiche: prima in vantaggio con Quagliarella che festeggia la sua undicesima rete facendosi sostituire più in là per una botta all'addome, poi riagguantati ad inizio ripresa da Inglese che traduce in veneto un gol che vale il punteggio finale. 1-1 a Marassi. Sotto il sole di Genova, in ombra Schick. E guardate chi si rivede: bentornato, Muriel.


Cagliari-Empoli 3-2

Girandola di emozioni a Cagliari, dove i padroni di casa soffrono ma riescono comunque a conservare maturati nella prima frazione di gioco: Sau e Farias giocano praticamente da soli, e al duplice fischio i sardi sono avanti per 3-0. Ma nella ripresa è tutta un'altra storia: il non pervenuto Empoli dà finalmente un senso alla trasferta quando mette la sveglia e inizia ad assediare gli avversari. Segnatevi questo nome e cognome: Miha Zajc. Fa tutto lui: subentra, s'inventa un gol nel deserto e poi serve il 3-2 definitivo a BigMac Maccarone. L'assedio finale non basta, adesso l'Empoli rischia grosso: solo +1 dal Crotone terzultimo.


Crotone-Udinese 1-0

Alla faccia delle dimensioni che contano: il Crotone, anche se di misura, supera per 1-0 l'Udinese di Delneri. Lo Scida è una bolgia, con la salvezza che è molto più di una insperata ipotesi. La decide Rodhen al minuto 18. Poi nulla più, o quasi: Trotta ci prova, ma Scuffet gli dice di no; i bianconeri in vacanza premio a godersi il caldo sole calabrese. La permanenza in serie A è a 1 punto: crederci sempre, arrendersi mai!


Torino-Napoli 0-5

Pokerissimo azzurro: i partenopei azzardano l'all-in a Torino e sbancano tutto. I granata concedono quello che non dovevano e soccombono davanti ai propri tifosi: sonoro 0-5 al termine della gara. Callejon apre le danze, ma i padroni di casa non reagiscono e affondano colpo su colpo: Insigne avvicina la vittoria portando a due le reti di vantaggio, Mertens conferma i 3 punti con l'ennesima incursione della partita e della stagione: c'è spazio anche per Zielinski e ancora Callejon. Belotti, capitano per buona parte dell'incontro, inginocchiato al cospetto di questo grande, grandissimo Napoli. Contenti? Miha tanto.


Palermo-Genoa 1-0

Al Genoa non serviva una prestazione superba per uscire vittorioso dal campo contro un Palermo già retrocesso. E invece i grifoni fanno malissimo i calcoli e devono arrendersi agli 11 rosanero che passano per 1-0: è di Lamanna l'autogol che permette ai padroni di casa di portarsi avanti col punteggio. Dopo la titanica prestazione nel match casalingo contro l'Inter, il portiere rossoblu prima afferra sicuro la palla tra le proprie mani e poi non si perde il senso dell'orientamento indietreggiando fino ad auto-infliggersi. Tre punti persi e classifica pericolante: le ultime due sono Torino e Roma, buona fortuna!


Bologna-Pescara 3-1

Il Bologna passeggia sul fanalino di coda Pescara: in mezzo alla doppietta di Destro, c'è gloria anche per Di Francesco; per gli ospiti gol della bandiera di Bahebeck che illude soltanto flebili speranze di uscire dal Dall'Ara imbattutti, almeno per questa partita. Finisce 3-1. Sì, Zemanlandia ha ormai chiuso da tempo. Bruttissimo regalo di compleanno per il boemo che ha festeggiato da poco gli anni: 70 anni e sentirli tutti, 9 in meno rispetto ai gol subiti dagli abruzzesi in questo campionato.


La pillola del Fanta

Finalmente in cifra doppia Mattia Destro che, grazie alla doppietta odierna, porta a 11 i gol stagionali. Meglio soli, che mal accompagnHA(R)Ti: il portiere inglese è un pianto, con le sue sessantunesime incassature (5 solo oggi). Si rivede Muriel che fa sperare per un suo impiego dall'inizio nel prossimo turno.

Fonte foto: www.imagephotoagency.it


Commenta

Rispondi

Probabili formazioni Serie A

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Serie A