Seguici su

Altre Competizioni

I 10 giocatori più fedeli al proprio club. De Rossi il più longevo

de-rossi-roma

Stilata una classifica dei giocatori che hanno sempre fatto parte della stessa squadra, a partire dal settore giovanile. Oltre al giallorosso, Daniele De Rossi, presenti, tra gli altri, Messi e Iniesta

Nella giornata di oggi L’Èquipe, noto quotidiano di informazione sportiva francese, ha stilato una classifica dei 40 calciatori che a partire dai primi anni del 2000, da che erano giovani promesse delle rispettive squadre di appartenenza, si sono affermati a livello nazionale e internazionale senza mai cambiare maglia. Argomento davvero di grande attualità considerato soprattutto che negli ultimi anni questa tendenza si è decisamente invertita, con i grandi campioni che tendono a girovagare tra vari club a suon di milioni, e con le cosiddette “bandiere” ne sono sempre di meno.

La top 10 numericamente parlando è dominata dal campionato spagnolo, con ben cinque elementi, tra i quali emergono i fuoriclasse del Barcellona Lionel Messi e Andrés Iniesta. Seguono il francese con tre giocatori e la Premier League e Serie A con uno a testa. Ultimi ma non per importanza. Infatti l’unico elemento italiano e appartenente al nostro campionato spicca in testa alla classifica: Daniele De Rossi, l’ex “capitan futuro” e da quest’anno capitano a tutti gli effetti della Roma, nella quale ha cominciato e prosegue tutt’ora la carriera in prima squadra dalla stagione 2001/2002.

Vediamo la classifica completa dei 10 giocatori più fedeli al proprio club

  1. Daniele De Rossi (Roma). Come già detto, fondamentale nel suo club da ormai 15 anni; ha vinto con i giallorossi ha vinto due coppe Italia e una supercoppa italiana tra il 2007 e il 2008;
  2. Andrés Iniesta (Barcellona). Dopo aver incantato sin da quando era nelle formazioni giovanili, “Don Andrés”, a partire dal 2002/2003, si è consacrato come uno dei centrocampisti più forti di tutti i tempi, vincendo tutto col Barça e segnando il gol decisivo nella finale del mondiale in Sudafrica del 2010;
  3. Laurent Pionnier (Montpellier). Classe 1982, di ruolo portiere, Pionnier ha iniziato a far parte della prima squadra dal 2002; nel 2012, contro ogni pronostico, lui e i suoi compagni si sono laureati campioni di Francia battendo l’armata PSG degli sceicchi arabi;
  4. Loïc Perrin (Saint Etienne). Difensore trentunenne, ha iniziato nel 2003 la trafila nella squadra che ha lanciato Michel Platini nel calcio che conta;
  5. Xabier Prieto (Real Sociedad). Nato a San Sebastian nel 1983, il centrocampista, abile nel dribbling stretto, grazie alla sua eccezionale capacità di tenere palla, milita nella compagine spagnola dalla stagione 2003/2004;
  6. David García Santana (Las Palmas). Il difensore trentacinquenne ha cominciato a giocare nel team delle isole Canarie nel 2003, raggiungendo nel 2015 una prestigiosa promozione in Primera Divisió;
  7. Lionel Messi (Barcellona). Il fuoriclasse argentino non ha bisogno di presentazioni. Come risaputo, nel 2002 la “pulce” fu scartata dal Como a causa della forma di nanismo dalla quale era affetta all’epoca. Il club catalano invece credette nelle sue doti, aiutandolo a curarsi, e inserendolo in prima squadra nel 2004. Tutto il resto è storia;
  8. Miguel Flaño (Osasuna). Difensore classe 1984, ha un fratello, Javier, che milita con lui nello stesso club. Con la differenza che Miguel, dal 2004, non lo ha mai cambiato;
  9. Yannick Cahuzac (Bastia). Il centrocampista trentaduenne fa parte del club francese dal 2005;
  10. Mark Noble (West Ham United). Centrocampista del 1987, e bandiera di uno dei club più antichi e prestigiosi d’Inghilterra dal 2005 in poi.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Altre Competizioni