Seguici su

Fantacalcio

Fantacalcio: la top 11 e la flop 11 della stagione. Quanto Palermo! Ma la Juventus…

Sul podio grazie ad alcuni di loro oppure a mani vuote per colpa degli altri? Scopritelo, vi serviamo i migliori e i peggiori del fantacalcio appena concluso!

Già vi vedo, seduti al tavolo dei vincitori. Con Kalac, Gresko, Saadi Gheddafi e Papa Waigo come colonna vertebrale della vostra gloriosa fantasquadra, a vantarvi di un primo posto più illegale della compagna di Rugani.

E voi, in un angolo nascosti dalla prima all'ultima giornata. Con in rosa Benji Price, la fusione tra Stam e Goku, Mandzukic dopo sei redbull ed Eros Ramazzotti nella partita nel cuore ad imprecare un ultimo posto meno opportuno di Cassano ospite a Ballarò.

Ma il Fantacalcio è anche questo: gioia e dolori, torti ed ingiustizie. Intanto, noi vi proponiamo gli 11 migliori e gli 11 peggiori, scelti e divisi per fantamedia (tra coloro che hanno disputato almeno 19 partite), in questa speciale sfida tra Top e Flop della stagione appena conclusasi.

TOP 11 (+1)

Szczesny (5,49) – E' un muro e per abbatterlo ci sono volute pagine di storia. Ma non è tedesco, anzi: Wojciech è polacco e, che sia da ovest o da est, dalle sue parti non si passa.

Conti (6,98) – Quindi mi stai dicendo che è finita? Io, tu, gli assist e i gol: che ne sarà di noi? Non ti dimenticherò mai, come quella rovesciata a Genova. Non te ne andare. Che fretta c'era, maledetta primavera?

Rispoli (6,64) – Su e giù per la fascia destra, mentre il suo Palermo va solo giù. Quella doppietta a Roma contro la Lazio: da brividi, che neanche i 15 giorni di ritardo della vostra partner.

Caldara (6,90) – Nerazzurro, da settembre in Europa, col vizio del gol ed imprescindibile: Joao Miranda. Ah, no. E chi? Che? Caldara!

Mertens (9,32) – Fai quello che ti pare, Dries: vuoi giocare a sinistra, fallo; a destra, ok. Ma addirittura augurare un crociato rotto al centrale d'attacco, no. Tu non la puoi fare la prima punta, sei basso e abituato ad altri movimenti.

Nainggolan (7,38) – Niente più Roma per il ninja, lo ha comprato quello dei Simpson, il signor Burns: gli serviva un nuovo segugio. “Smithers, libera Radja!” Corre, lotta e segna. “Eccellente”.

Gomez (8,19) – Io papo, tu papi, egli Papu. Voce del verbo amare incondizionatamente. Con l'Atalanta in tangenziale, andiamo a comandare. In Europa. Balliamo!

Hamsik (7,43) – Il sole, il caffè dopo la pizza con bufala, il lungomare e la gente. Marek: Napoli. Alza la cresta quanto vuoi, ti è concesso tutto.

Dzeko (8,95) – La D è muta, come la bocca di chi, l'anno scorso, lo chiamava Edin Cieco. Ne ha messi dentro 29, più di tutti gli altri.

Belotti (8,64) – Svegliatevi, ché un Gallo così si può sognare anche ad occhi aperti. Di destro, di sinistro, di testa e di cuore: Sant'Andrea da Calcinate, il patrono protettore dei +3.

Immobile (8,38) – Non sta mai fermo, anche se il nome dietro la maglia suggerisce tutt'altro. La Lazio gioca per lui, e lui per noi: grazie, Cirù!

Acerbi (6,46) l'extra – Conta più minuti giocati lui che battiti cardiaci Gabigol : non-ne-salta-una. Insieme alla pioggia il giorno di pasquetta, l'altra certezza della vita. Ti vogliamo bene, Frà!

top 11 serie a 2016/17


FLOP 11 (+1)

Posavec (3,64) – Più penetrabile della fresca ricotta in un cannuolo siciliano. Certe papere da matita Blu. A mai più Josip, adesso insegna agli angeli a stare in porta. Anzi, no, per favore.

Ceppitelli (5,18) – Fa fare bella figura anche ai capelli del compagno di reparto Bruno Alves, il ché la dice lunga sul suo campionato.

Gonzalez (5,33) & Goldaniga (5,38) – Insieme, nella buona e (soprattutto) nella cattiva sorte, finché la serie B non li separi, amen. Le comiche, quelle di Fantozzi, Banfi e De Sica, sono meno spiritose.

Sala (5,35) – … d'aspetto, e non t'aspetto. Ci mette pochissimo a farsi rimpiazzare da uno che ha più consonanti della ruota della fortuna: Bereszynski chi?

Verre (5,46) – Un pesce fuor d'acqua in quel Delfino annegato nell'abbiso che è stata la A. Alla Samp da giugno, ma forse con la testa già da gennaio scorso. Valerio? No, valeriana.

Pulgar (5,54) – Difensore e centrocampista. Anche panchinaro, non si sarebbe offeso nessuno. Neanche i parenti più stretti. All'anno prossimo Erick, purtroppo.

Jajalo (5,56) & Sallai (5,33) – Come i due centrali di difesa appena dietro, in coppia anche loro. Perché da soli sono più imbarazzanti del Palermo stesso.

Matos (5,62) – Ryder bene, chi Ryder ultimo. Non in questo caso: anonimo come le sue prestazioni. Il nuovo Di Natale. Sì, ma albero.

Pucciarelli (5,66) – Lui, Thiam, Marilungo e Mchedlidze: a Maccarone gli viene più facile trovare un capello in testa che un compagno di reparto.

Gilardino (5,50) l'extra – Apre ad Empoli, chiude a Pescara: entrambe retrocesse. Si promette a titolo gratuito e senza stipendio alla Spal per la prossima stagione. Immediata la replica degli emiliani: “Grazie, ma ce la caviamo benissimo da soli a tornarcene in B!”.

flop 11 serie a 2016/17


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Fantacalcio