Seguici su

Fantaschede

FANTASCHEDE – Milan, ecco André Silva: il centravanti moderno garantito da CR7

andre silva, milan, fantacalcio, fantascheda

Il centravanti del nuovo Milan arriva “in saldo” dal Porto e vuole stregare Montella e fantallenatori. Tutto su André Silva: ruolo, caratteristiche e inclinazione a bonus, malus e infortuni

Ho visto cose che voi umani…“. Persino un portoghese che si prende l’attacco del Milan. Ma André Miguel Valente Silva (chiamatelo pure André Silva), nonostante la giovanissima età, ha già dimostrato di poter essere il colpo del Milan. E un grande colpo pure al fantacalcio. Niente a che vedere con la proverbiale inconcludenza propria degli attaccanti lusitani. Cancellate i Pauleta e i Nuno Gomes: André Silva è uno che fa gol. Tanti gol. La redazione di Calcio d’Angolo lo ha analizzato per voi: chi è, il ruolo, la possibilità che giochi titolare e la sua inclinazione a bonus, malus, infortuni. Insomma, tutto quello che c’è da sapere su André Silva prima di decidere se prenderlo o meno all’asta del fantacalcio.

CHI È ANDRÉ SILVA

André Silva nasce a Gondomar, 15 chilometri a est di Porto, il 6 novembre 1995. È l’anno che segna in maniera epocale la storia del centravanti al Milan. Si chiude – ma la ferita non smette di bruciare – l’epopea di Marco Van Basten, che nell’agosto annuncia il ritiro dal calcio. Si apre la stagione di George Weah, che alza il pallone d’oro mentre André Silva festeggia il primo mese di vita. Ventidue anni dopo i rossoneri puntano forte sul centravanti cresciuto nelle giovanili del Salgueiros, passato per il Boavista e esploso nel Porto. A lui il compito di fornire al nuovo Milan l’apporto offensivo che è mancato da parte di Bacca e Lapadula.

André Silva inizia la sua ascesa con la maglia del Porto B. In tre stagioni sono 84 le partite e 24 i gol, con lo score che migliora di anno in anno. Esordisce in prima squadra nel dicembre del 2015 e si affaccia al calcio che conta nella seconda parte della stagione. Quattordici partite e tre gol lo lanciano verso l’annata della consacrazione: il 2016-2017. Lo scopre anche la Roma: il suo gol nel playoff di Champions League è l’inizio della disfatta giallorossa. André Silva si prende l’attacco del Porto sulle spalle e segna complessivamente 21 gol: 16 in campionato e 5 in Champions. Suo anche il posto da titolare nell’attacco del Portogallo, al fianco di Cristiano Ronaldo. Il neo-milanista è a quota 7 reti in 8 partite in nazionale. Proprio CR7 ha recentemente garantito su di lui: “Quando mi ritirerò, il Portogallo continuerà ad avere un grande attaccante“.

FANTACALCIO: RUOLO, CARATTERISTICHE E RENDIMENTO 8

È un centravanti moderno Andrè Silva. Sa usare il fisico (185 cm per 79 kg), ma anche la tecnica. Ha una buona velocità palla al piede e sa essere letale davanti la porta, sia con i piedi che con la testa. Tutti i suoi gol, infatti, sono stati realizzati all’interno degli ultimi 16 metri. È principalmente una punta da area di rigore, ma all’occorrenza può essere dislocato sulla destra. Se Montella punterà ancora sul 4-3-3, André Silva avrà gioco facile nelle sponde, nel far salire la squadra e nel premiare gli inserimenti dagli esterni di Suso, Bonaventura o chi il Milan prenderà per completare la campagna acquisti. Dovrà invece imparare ad abbassarsi per giocare la palla sulla trequarti e partecipare alla manovra: Bacca docet.

FANTACALCIO: INDICE DI TITOLARITA’ 8,5

Nelle gerarchie attuali André Silva parte decisamente per essere il centravanti di punta del Milan. Gli esperimenti Bacca e Lapadula sono risultati fallimentari. Si è parlato a lungo di nomi altisonanti quali Morata, Aubameyang o Diego Costa. Alla fine l’ha spuntata un ragazzo giovane che ha da dimostrare più di quanto abbia dimostrato. Merita fiducia, dal Milan e dai fantallenatori. C’è però un’incognita: Fassone e Mirabelli potrebbero andare a caccia di un “low cost” da usato garantito, tipo Kalinic. In quel caso, considerando la giovane età, il necessario periodo di adattamento al calcio italiano e il doppio impegno (preliminari permettendo) Europa League, la certezza del posto potrebbe vacillare.

FANTACALCIO: INCLINAZIONE AI BONUS 7,5

Se Bacca fa 13 gol ed è universalmente considerato un flop, vuol dire che il Milan si aspetta un centravanti da 20 gol a stagione. Non proprio una passeggiata, soprattutto per un ragazzo che arriva dal Portogallo a 22 anni ancora da compiere. Ma il fiuto del gol non gli manca affatto, e tutto sommato nemmeno l’esperienza internazionale. Nella sua giovanissima carriera, André Silva ha segnato già 5 gol in 8 partite di Champions League (contando due partite e un gol nel playoff con la Roma). Dalla sua anche 8 presenze e 7 gol (con una tripletta) in nazionale. Inoltre Andrè Silva potrebbe vestire la maglia numero 10 lasciata libera da Honda. In passato quel numero è stato sulle spalle di un altro portoghese illustre: Manuel Rui Costa. La citazione è dovuta e non casuale: con le sue qualità tecniche, André Silva non disdegna affatto gli assist, specialità di cui “O Maestro” era… maestro. Sono 11 quelli di Silva con la maglia del Porto, più 5 con la squadra B.

FANTACALCIO: FREQUENZA MALUS 7,5

Nessuna espulsione, cinque ammonizioni. Questo lo score da “malus” di André Silva nella scorsa stagione, qualcosa come un -0,5 ogni 9 partite. Molto positivo l’atteggiamento in campionato, in cui ha preso solo due gialli in 32 partite. Attenzione ai rigori: il portoghese si candida per essere il tiratore scelto del Milan, avendo già calciato 17 rigori nella sua giovane carriera. Finora per lui 14 realizzazioni e tre errori, l’ultimo il 3 dicembre in campionato. Attenzione dunque: i tifosi milanisti hanno negli occhi le recenti performance di Niang e Bacca.

FANTACALCIO: RESISTENZA AGLI INFORTUNI 8

Il ragazzo è giovane e forte, con una corazza da leone. Nella stagione appena passata ha saltato solo due partite per un lieve risentimento muscolare che non ha lasciato strascichi. Risale invece al settembre 2015 uno stop più serio all’inguine che ha richiesto l’intervento chirurgico. Dopo un mese, però, André Silva è tornato al 100%.

FANTACALCIO: PRENDERE ANDRÉ SILVA? 7,9

L’impressione è che, sfruttando le difficoltà economiche e l’incombenza fair play finanziario del Porto, Fassone e Mirabelli abbiano piazzato un colpo importante, soprattutto in prospettiva. Se sarà in grado di ripagare da subito lo vedremo solo in campo, concedendogli un periodo di adattamento. In tal senso è stato fondamentale chiudere il colpo subito: André Silva avrà tutta la preparazione per familiarizzare con un calcio nuovo e farsi trovare pronto per la Serie A. E per l’asta. Perché si, noi ve lo consigliamo. Per Higuain, Icardi e Belotti si faranno follie: che riusciate a rimediare lo sconto su André Silva pure voi?

LA FANTASCHEDA DI ANDRÉ SILVA

Caratteristiche: 8
Titolarità: 8,5
Bonus: 7,5
Malus: 7,5
Infortuni: 8
Fantavalore: 7,9/10


 Clicca QUI per visionare tutte le fantaschede


 

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Fantaschede