Seguici su

Nazionali

Immobile: “Servono tanti gol contro il Liechtenstein per superare la Spagna”

Italia e la crisi di fine estate

Ciro Immobile ha parlato a pochi giorni dall’importante sfida contro il Liechtenstein. Una vittoria con tanti gol è l’obiettivo degli azzurri

Pochi giorni ormai ci separano dall’ultimo impegno della nostra Nazionale per questa stagione. Prima del vero banco di prova, quello di settembre contro la Spagna, l’Italia dovrà vedersela con il Liechtenstein domenica alla Dacia Arena. Questa volta, però, non basta una semplice vittoria. L’obiettivo degli azzurri infatti è quello di raggiungere i tre punti con tanti gol al positivo. Reti utili, queste, nel momento della resa dei conti con la Spagna, che sebbene abbia dalla sua il nostro stesso bottino punti, supera l’Italia quanto a differenza reti.

Ciro Immobile, attaccante della Lazio, è intervenuto in conferenza stampa: “Dobbiamo vincere e fare tanti gol. C’è pressione in questo senso, ma è normale. Lavorare per portare a termine degli obiettivi è il nostro mestiere. Siamo dei professionisti. È una strada difficile quella della differenza reti, ma dobbiamo provarci. Sarei bugiardo se dicessi che non speriamo in una sconfitta della Spagna. L’obiettivo per cui lottiamo è importante, è lecito sperare nel meglio”.

A proposito del suo reparto, l’attacco, ha aggiunto: “Belotti sta vivendo un momento positivo, è un professionista esemplare. In generale sentiamo il peso della responsabilità di essere gli attaccanti di una grande Nazionale, ma il mister sta gestendo bene le forze di tutti.  Basti pensare al fatto che abbia fatto giocare Eder al posto di Belotti. L’attacco del prossimo Mondiale 2018? Lo vedremo il prossimo anno. Ora ci siamo noi e quando si è qui bisogna dare il massimo per rimanere”.

Sulla Lazio: “Lotito e Tare in questi anni hanno fatto un ottimo lavoro. Se avessimo vinto la Coppa Italia avremmo meritato un 10 in pagella per il nostro campionato”.

La chiave del successo: “La chiave per vincere è la forza del gruppo, come ha detto Chiellini. Il mister ci ha insegnato ad avere fiducia e a pensare che possiamo vincere contro ogni squadra. Questa è una lezione importante, specie per i più giovani. In particolare voglio rivolgere un pensiero all’Under 20, uscita ieri dal Mondiale in semifinale: hanno fatto un percorso importante. Spero che l’Under 21 possa arrivare ancora più in alto perché ha i giocatori in grado di farlo”.

Conclude poi con un cenno alla finale di Champions, esprimendo il rammarico italiano: “Ne abbiamo parlato con gli juventini: hanno preparato bene la partita e hanno giocato un ottimo primo tempo. Meritavano di chiuderlo in vantaggio”.


Pillola di Fanta

Ciro Immobile è tornato in Italia quest’anno ed ha vestito la maglia della Lazio ottenendo ottimi risultati e tante soddisfazioni. Il passato pescarese alla corte di Zeman l’ha lanciato nel calcio dei grandi: Borussia Dortmund, Torino e Siviglia le sue squadre più importanti. L’anno migliore tra gli ultimi, però, è probabilmente proprio questo alla Lazio: 23 gol in 36 presenze in campionato, 3 reti in 5 apparizioni in Coppa Italia e 7 assist totali. Il rendimento in Nazionale di Immobile è tutt’altro che deludente: prestazioni sempre di buon livello hanno fatto sì che l’attaccante napoletano collezionasse 23 presenze e siglasse 6 reti con la maglia azzurra della nazionale maggiore. AFFIDABILE


Fonte foto: www.imagephotoagency.it


Commenti
Annuncio pubblicitario
calciodangolo.com Collabora con noi
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Nazionali