Seguici su

Ultime notizie

Palermo, Zamparini indagato per debiti con il fisco

palermo baccaglini zamparini

Il presidente del Palermo Maurizio Zamparini è indagato per avere un debito con il fisco mai risolto

Maurizio Zamparini, a breve ex-presidente del Palermo Calcio è indagato per debiti con il fisco italiano. A riportarlo è “Il Sole 24 Ore”, secondo cui l'impetuoso imprenditore deve all'Erario 54 milioni di imposte più 45 milioni riguardanti sanzioni e interessi maturati nel tempo nell'arco di 11 anni dal 2002 al 2013. Zamparini oltre ad essere noto al pubblico come presidente e patron del Palermo è anche un famoso imprenditore italiano in diversi settori, specializzato nei centri commerciali.

Nel 2002 vende la catena commerciale Mercatone Zeta al gruppo francese Conforma, effettuando una plusvalenza di oltre 400 milioni di euro, ad oggi prosciugati. Insomma i problemi non sono solo di natura calcistica, ma da lì il patron dovrà ripartire. Da tre mesi è in ballo un tira e molla con un fondo anglo-americano per l'acquisizione del club rosanero. Il tutto dovrebbe concludersi entro pochi giorni poiché la società acquirente, la YM & F Global Limited, risulta da poco iscritta ufficialmente nel registro imprese del Regno Unito.

A capo di tale società risulta Paul Baccaglini, il quale risulterà presidente e patron del Palermo Calcio che in questi anni ha generato debiti pari a 120 milioni con ricavi fermi a 90. Insomma, Zamparini per risanare parte dei suoi debiti si augura di concludere dato che il closing è previsto per questi giorni, ma non è escluso che salti tutto e la squadra rimanga nelle sue mani.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Ultime notizie