Seguici su

Nazionali

Qualificazioni ai Mondiali: caduta della Francia, tutto facile per Olanda e Portogallo

svezia toivonen

L’Olanda di Advocaat strapazza il Lussemburgo, mentre la Francia si suicida in Svezia. La Svizzera fa 6 su 6 e la Bosnia impatta sulla Grecia

Ieri sera si è disputata la sesta gara di qualificazione ai Mondiali di Russia 2018 per 3 gironi. Nel Girone A la Francia cade in Svezia 1-2 nei minuti di recupero, a causa di un brutto errore del portiere Lloris. A nulla serve la rete del vantaggio firmata da Giroud, prima raggiunta da Durmaz e poi superata da Toivonen. Nello stesso gruppo L’Olanda vince facile contro il Lussemburgo 5-0, sugli scudi Robben e Sneijder, mentre la Bulgaria perde a sorpresa in Bielorussia 2-1.

Nel Girone B la Svizzera è sempre al comando, contro le Far Oer conquista la sesta vittoria su 6 gare. Il 2-0 è firmato da Xhaka e dall’ex interista Shaqiri. Il Portogallo è subito dietro, grazie alla vittoria per 3-0 sulla Lettonia; decisiva la doppietta di Cristiano Ronaldo. La vittoria che nessuno si poteva aspettare arriva da Andorra che batte clamorosamente l’Ungheria 1-0. Seconda vittoria nel 2017, dopo quella contro San Marino di febbraio; prima di quel match Andorra era rimasta senza vittoria per 86 gare consecutive.

Nel Girone H il Belgio scappa via grazie alla bella vittoria per 2-0 in Estonia. A Tallinn decisive le reti di Mertens e Chadli. Al secondo posto rimane la Grecia, che riesce a portare a casa il pareggio dalla trasferta in Bosnia. Lo 0-0 scontenta non poco i padroni di casa che nel finale escono dal campo visibilmente nervosi. Dzeko e Manolas, compagni nella Roma, non se le mandano a dire arrivando quasi alle mani. Nella terza gara, Cipro vince in Gibilterra 2-1 staccando gli estoni in classifica.

Fonte foto: uefa.com

 

 

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Nazionali