Seguici su

Fantaschede

FANTASCHEDE – Milan, ecco Calhanoglu: il mago delle punizioni tutto islam e qualità

Prega Allah e promette bonus: il sesto colpo del Milan arriva dal Bayer per dare fantasia e qualità al reparto offensivo. Tutto su Calhanoglu per il fantacalcio: ruolo, caratteristiche e inclinazione a bonus, malus e infortuni

La rivoluzione milanista passa per i piedi di Hakan Calhanoglu. Non solo perché è il sesto acquisto di un mercato fulmineo (non ancora terminato) che ha portato finora in rosa tutti giocatori potenzialmente titolari. Ma anche perché il turco nativo di Germania ha nell’indole (e avrà anche sulle spalle?) il numero 10. Quello del trequartista, merce rara nel calcio tutto fisico e atletismo di oggi. E inevitabilmente costringerà mister Montella a una riflessione tattica. Se non a un’autentica metamorfosi. Problemi che non avrà chi deciderà di puntare su Calhanoglu al fantacalcio: il bonus è assicurato. La redazione di Calcio d’Angolo ha analizzato Calhanoglu per voi: chi è, il ruolo, la possibilità che giochi titolare e la sua inclinazione a bonus, malus, infortuni. Insomma, tutto quello che c’è da sapere su Calhanoglu prima di decidere se comprarlo o meno all’asta del fantacalcio.

CHI È CALHANOGLU

Figlio dell’immigrazione turca in Germania, Hakan Calhanoglu nasce a Mannheim l’8 febbraio 1994. Musulmano praticante (ha già visitato La Mecca), porta le origini nel sangue e in nazionale: a 19 anni ha rifiutato la corte della selezione che sarebbe diventata campione del mondo in Brasile per accettare la convocazione con la Turchia. “Voglio diventare l’Ozil della Turchia”, aveva dichiarato evidenziando la scelta opposta al collega.
Nasce calcisticamente nel Kalrsruher, società in cui milita nelle prime due stagioni da professionista giocando 55 partite e realizzando 17 reti tra seconda e terza divisione. Nel 2011, ancora minorenne, Calhanoglu firma un contratto con il Trabzonspor. Cambia però idea e decide di rimanere in Germania. Il comportamento gli costerà la lunga squalifica da cui il fantasista è reduce.
Nel 2013 passa all’Amburgo, che lo aveva acquistato e lasciato al Karlsruher per un’altra stagione. Nella prima stagione in Bundesliga è subito protagonista. Gioca alternativamente da trequartista, seconda punta o esterno di sinistra e comincia a mostrare il suo talento principale: i calci di punizione. Per la sua tecnica di tiro è stato accostato a uno specialista del mestiere come Juninho Pernambucano. Nella sua unica annata ad Amburgo timbra il cartellino per 11 volte, di cui quattro su punizione e una su rigore.
L’anno successivo approda al Bayer Leverkusen per la consacrazione. Operazione da 14,5 milioni per assicurarsi uno dei talenti più promettenti. Calhanoglu risponde con 28 reti e 29 assist in 115 partite. È il calciatore che ha segnato il maggior numero di gol su punizione diretta nei principali campionati europei dal 2013 in poi (11, più di Messi, Pjanic & co.). E gli mancano gli ultimi mesi dello scorso campionato: dal 2 febbraio è stato squalificato sino a fine stagione per il pre-contratto non rispettato con il Trabzonspor nel 2011.

FANTACALCIO: RUOLO, CARATTERISTICHE E RENDIMENTO 7,5

Trequartisti, croce e delizia dei fantallenatori. Calhanoglu è un giocatore tecnico ma anche rapido, caratteristica poco comune ai suoi colleghi di reparto. È dotato di un ottimo tiro dalla distanza ed è un maestro sui calci di punizione. Produce assist in quantità industriale: ha già superato quota 50 nella sua giovane carriera. È un giocatore anche duttile. Trequartista naturale, agisce con disinvoltura anche da seconda punta o come esterno, prevalentemente a sinistra. Può giocare anche come centrocampista centrale, ma rincorrere gli avversari non è proprio affar suo. Pecca, a volte, nella continuità di rendimento. Montella dovrà trovare la collocazione giusta per esaltare le sue doti. E se dovesse riuscirci…

FANTACALCIO: INDICE DI TITOLARITA’ 8,5

Il Milan è piombato su Calhanoglu un po’ a sorpresa ed ha condotto in porto la trattativa in pochissimi giorni. Segno che non è un ripiego, piuttosto una scelta. Fassone-Mirabelli, con l’appoggio della nuova società, hanno il compito di portare in squadra calciatori che alzino subito il livello medio. In panchina ci finiranno gli altri. Calhanoglu ha dalla sua la duttilità e la qualità. Montella, invece, una bella gatta da pelare: modellare il Milan ad immagine e somiglianza dei (tanti) nuovi interpreti.

FANTACALCIO: INCLINAZIONE AI BONUS 8,5

La valutazione tiene conto di un Calhanoglu inserito – come dovrebbe – in lista da centrocampista. E non sono molti, in Serie A, i centrocampisti in grado di assicurare un bottino pari a quello del turco-tedesco. Nella stagione appena conclusa, condizionata dalla lunga squalifica, Calhanoglu ha disputato solo 15 partite. In queste sei gol e cinque assist. Tra punizioni, tiri dalla distanza e passaggi smarcanti i bonus non mancheranno affatto.

FANTACALCIO: FREQUENZA MALUS 8

Non dategli del cattivo solo perché si porta dietro quattro mesi di squalifica. Calhanoglu è stato allontanato per un difetto “amministrativo” e non disciplinare. Anzi, nei mesi che non è potuto scendere in campo si è autosospeso lo stipendio: “Il Bayer Leverkusen con questa storia non c’entra”. In campo il neo-milanista è un giocatore corretto e pulito: 10 ammonizioni in 115 partite col Bayer, una ogni 11,5 partite, zero espulsioni. Solo nella stagione d’esordio, il 2013/2014, ha ricevuto più di un giallo: addirittura tre. Ha tirato 20 rigori in Germania, sbagliandone tre. L’ultimo il 18 novembre scorso.

FANTACALCIO: RESISTENZA AGLI INFORTUNI 7,5

Nelle sue stagioni in Germania, Calhanoglu ha mostrato anche una continuità invidiabile nello stato di forma. Mai uno stop superiore ai 10 giorni e praticamente nessun infortunio importante, né di natura traumatica né muscolare. L’ultimo acciacco risale al dicembre 2016: Calhanoglu non si è allenato per due giorni.

FANTACALCIO: PRENDERE CALHANOGLU? 8

E come si fa a dire di no? Certo, il fantasista turco-tedesco dovrà scoprire un calcio diverso a quello a cui è abituato. Ma quale migliore occasione di farlo se non in una squadra in costruzione e rivoluzione? Calhanoglu ha tutte le carte in regola per rivelarsi un acquisto da top club. E da top fanta-club.

LA FANTASCHEDA DI CALHANOGLU

Caratteristiche: 7,5
Titolarità: 8,5
Bonus: 8,5
Malus: 8
Infortuni: 7,5
Fantavalore: 8
Il fantavalore è la media aritmetica delle valutazioni assegnate dalla redazione di Calcio d’Angolo alle caratteristiche del giocatore, alla titolarità, alla frequenza dei bonus, alla capacità di evitare malus e all’inclinazione agli infortuni.


Clicca QUI per visionare tutte le fantaschede


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Fantaschede