Seguici su

Serie A

Inter, Borja Valero si presenta: "Sono qua per aiutare. Costretto a lasciare Firenze"

Borja-Valero-Fiorentina

Prime parole di Borja Valero da giocatore nerazzurro. Lo spagnolo ha spiegato cosa l'ha portato a lasciare Firenze e perché ha scelto i nerazzurri

Borja Valero ha parlato per la prima volta da giocatore dell'Inter. Lo spagnolo ha prima risposto alle domande dei tifosi in diretta Facebook e a quelle dei giornalisti poi in conferenza stampa. Tra i temi toccati l'addio alla Fiorentina, l'approdo all'Inter e la posizione che ricoprirà a centrocampo.
Sull'addio a Firenze: “Dopo questi ultimi mesi di problemi con la nuova direzione sportiva della Fiorentina avevo bisogno di cambiare. L'Inter ha creduto in me e voglio ricambiare la fiducia che mi hanno dato. Non avrei mai voluto andarmene da Firenze ma la situazione era diventata insostenibile. Con la dirigenza avevamo due punti di vista completamente diversi e a un certo punto bisogna anche pensare a sé stessi. Quando tornerò al Franchi spero di venir accolto al meglio, ma accetterò tutte le opinioni“.
Sull'arrivo all'Inter: “Le sensazioni sono buonissime. Lo staff e i compagni mi hanno accolto molto bene, sono contento di essere qua e di giocare in uno stadio importante come San Siro. Sono qui per aiutare, non so se sarò in grado di prendere per mano la squadra ma metterò tutta la mia esperienza dentro e fuori dal campo a disposizione. Ritrovo Jovetic che mi aveva aiutato molto al mio arrivo alla Fiorentina e lo sta facendo anche ora“.
Sulle aspettative: “Siamo solo all'inizio, è un po' presto per parlare di scudetto. Bisogna lavorare bene insieme. Proverò a trasmettere alla squadra il modo di giocare che ci insegnano in Spagna. La rosa è molto competitiva, ci sono giocatori molto forti. Ora tocca al mister cercare di mettere insieme la squadra e cercare di stare in alto“.
Sul ruolo: “Il centrocampo è una parte importantissima per il gioco di una squadra. proverò a fare il meglio in quel ruolo. La mia posizione in campo poi verrà decisa dal mister. Non ho una posizione preferita, ovunque dovrò giocare cercherò di aiutare. Sono molto polivalente, posso giocare sia più avanti che più indietro“.
Sul numero di maglia: “Il 20 è il mio numero fin dai tempi del Villareal. Mi piace come numero e ho sempre cercato di tenerlo. Per fortuna ci sono anche sempre riuscito“.
Sugli attuali allenatori di Inter e Fiorentina: “Spalletti è un allenatore molto forte e lo ha dimostrato in tutti questi anni di carriera. Con Pioli non ho mai parlato dell'Inter, abbiamo chiacchierato su altri argomenti“.


Pillola di Fanta

Borja Valero, pur non essendo un centrocampista da +3 frequenti, grazie al tocco preciso e delicato è un ottimo fornitore di assist. Non sarà tra le prime scelte ma lo spagnolo è sicuramente da tenere in considerazione. CASSAFORTE

Fonte foto: www.imagephotoagency.it

 


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A