Seguici su

Calciomercato

Juventus, agente di Bonucci: "Cessione? Ci sto lavorando". Parte il derby Milan-Inter

juventus bonucci chelsea

La clamorosa dichiarazione di Alessandro Lucci, procuratore di Bonucci, fa partire l’asta di mercato per Leonardo Bonucci

Ci sto lavorando“. Bastano tre parole, quattordici lettere, per scatenare un putiferio. Le dichiarazioni sono di Alessandro Lucci, che ha risposto così a precisa domanda di un inviato di Sportitalia: “Davvero Bonucci può lasciare la Juve?”. Tutto quindi adesso torna in bilico, con il giocatore che questa mattina partirà per Vinovo e si aggregherà alla squadra in ritiro.
Storicamente la Juventus non cede i suoi campioni, ma nemmeno li trattiene a forza: se Bonucci dovesse chiedere ufficialmente la cessione, allora Marotta e Paratici non faranno nulla per tenerlo controvoglia. Così è stato per Vidal, Tevez e Pogba, così verrà fatto anche con Leonardo, che avrebbe i motivi per andarsene. Infatti il difensore ha ancora vecchie ruggini con Allegri: screzi che si trascinano dalla gita di Oporto fino alla finale di Cardiff. E anche la dirigenza si sarebbe schierata, in entrambi i casi, dalla parte dell’allenatore.
Adesso quindi parte ‘la corsa più pazza del mondo’ da parte delle dirigenze di mezza Europa, per cercare di convincere Bonucci a lasciare i bianconeri e a trasferirsi nella propria città. Si parte con lo strano, stranissimo derby di mercato tra Milan e Inter: le due squadre sono interessate ad arrivare ad un centrale forte, che possa diventare da subito il leader della difesa. L’identikit ideale è proprio il 30enne di Viterbo. Il Milan, che ieri ha incontrato Lucci per la trattativa Bertolacci-Genoa (è anche l’agente del centrocampista), avrebbe chiesto delle informazioni al procuratore.
L’Inter, invece, sarebbe forte del passato nerazzurro di Bonucci, e potrebbe convincerlo a tornare a casa, ma il contatto di Suning non ha avuto esito. Non è da escludere la pista straniera, in particolare quella che attraversa la Manica e porta dritti ad un bivio: direzione Londra, dove ad attenderlo a braccia spalancate ci sarebbe Antonio Conte, al Chelsea, oppure direzione Manchester, dove sulla sponda blu un certo Pep Guardiola farebbe carte false per averlo al centro della difesa del City. Si era parlato anche di Real Madrid, ma a quanto pare il senatore Sergio Ramos si sia opposto al suo arrivo.
La Juventus, comunque, non svenderà il suo campione: la base d’asta è di 45-50 milioni e la sensazione è che da quella cifra si può soltanto salire. A quel punto i campioni d’Italia, se davvero dovessero cedere Bonucci, potrebbero fiondarsi da subito su Mattia Caldara, già di proprietà bianconera ma per un altro anno in prestito all’Atalanta.


Pillola di Fanta

Leonardo Bonucci è un difensore molto atipico: ha avuto la capacità di reinventare il ruolo di centrale di difesa, aggiungendo qualità da centrocampista. Basti pensare ai gol contro Inter, Napoli e Roma, tutti al volo (e tutti contro grandi squadre) o al lancio perfetto da 40 metri fatto a Giaccherini contro il Belgio. MODERNO

Fonte foto: www.imagephotoagency.it

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Calciomercato