Seguici su

Serie A

Juventus, Allegri dopo la vittoria con il Psg: "Vogliamo scudetto e Champions"

conferenza stampa allegri juventus chievo verona

La vittoria per 3-2 ai danni del Psg ha caricato Massimiliano Allegri che non vede l'ora di iniziare la nuova stagione

“Calcio d'agosto (anche se siamo a luglio) non ti conosco” narra una vecchia massima. Altro non vuol dire che le amichevoli estive lasciano il tempo che trovano. Ma vincere aiuta a vincere e un risultato positivo contro una delle corazzate europee fa sempre piacere. La vittoria della Juventus, in questo caso, ai danni del Psg ha dato un po' di sensazioni positive all'ambiente bianconero che dopo l'addio di Bonucci era apparso inevitabilmente incupito. La Juventus però ha sempre dimostrato di sapersi rialzare senza difficoltà da questi momenti non troppo esaltanti.
Uno che non si è mai lasciato prendere dal panico è senza dubbio Max Allegri. Il tecnico a margine della vittoria con il Psg ha così commentato: Abbiamo fatto molto bene, soprattutto in fase offensiva. È stato un buon allenamento, l'obiettivo è quello di migliorare la condizione fisica in vista della Supercoppa. Sono molto contento di alcune trame offensive proposte. Marchisio dietro le punte ha fatto benissimo, sono contento anche per Bentancur: lui ha ottime qualità deve migliorare sotto l'aspetto della personalità. Dybala e Higuain lo scorso anno hanno iniziato a rilento perché dovevano conoscersi. L'intesa è pian piano migliorata, sono molto soddisfatto della predisposizione al sacrificio che dimostrano. Lo scorso anno questo aspetto è stato fondamentale, perché la voglia arriva dove non arrivano le gambe. Per arrivare a centrare gli obiettivi serve questo sacrificio da parte di tutti”
“Il calendario? Abbiamo tutti gli scontri diretti alla fine, mai come quest'anno lo Scudetto si deciderà all'ultima partita. È tutta questione di motivazioni, chi ha quelle vince. Cercheremo di vincere il settimo scudetto. Va sempre alzata l'asticella quindi dovremo giocare per arrivare ancora in finale di Champions e stavolta magari vincerla”. 


Clicca qui per rimanere aggiornato sulla Juvetnus


?Pillola di Fanta

E' il 30 maggio 1993 e la Juventus a Pescara perde 5-1. Tra i migliori in campo, nelle file abruzzesi, Massimiliano Allegri autore di un rigore e di un gol fantasma (in realtà autogol con deviazione di Carrera): il pallone calciato da Allegri rimbalza sul difensore bianconero e buca letteralmente la rete, schizzando al di là della porta. Ma l'arbitro convalida giustamente. CARNEFICE

fonte foto: juventus.com


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A