Seguici su

Serie A

Juventus, Bernardeschi: "Voglio ringraziare tutti. Buffon è un esempio"

Marotta-Bernardeschi

Si è conclusa la telenovela tra la Juventus e la Fiorentina: Federico Bernardeschi è bianconero. L’ex viola inizia col piede giusto: “Fino alla fine, forza Juventus”

Finalmente è ufficiale: Federico Bernardeschi è un nuovo giocatore della Juventus. Dopo settimane di trattative, la Fiorentina ha dovuto cedere – complice anche la volontà del ragazzo di trasferirsi a Torino (vedi qui i dettagli della trattativa). L’azzurro raggiungerà ora i suoi nuovi compagni a Miami, dove giovedì 26 luglio la Juventus giocherà la sua seconda partita di International Champions Cup contro il Psg.
L’ex 10 viola – numero che secondo tanti indosserà anche in bianconero – ha parlato oggi in sede subito dopo la firma del contratto: “Innanzitutto voglio ringraziare la Juventus per avermi voluto così fortemente. Ovviamente sono molto emozionato perché oggi ad accogliermi c’era tanta gente: sento già il calore dei tifosi – ha confessato il classe 1994, che poi continua – Sono di Carrara come Buffon: lui è un esempio per me e per tutti gli altri. Sono fiero che sia della mia città. Gigi ha vinto il Mondiale, e per me rimane il numero uno. Sono contento che sia il mio capitano sia alla Juventus che in Nazionale”.
Il neo fantasista bianconero poi spiega: “Sono pronto e non vedo l’ora di mettermi a disposizione della squadra e dell’allenatore. Sarà mister Allegri a decidere dove schierarmi: su questo non ho problemi, ho già fatto molti ruoli”. Bernardeschi saluta infine i suoi nuovi tifosi nel modo giusto: “E fino alla fine, forza Juventus“.


Rimani qui aggiornato su tutte le novità di mercato della Juventus


?Pillola di Fanta

Federico Bernardeschi è uno dei migliori talenti italiani del momento. Importante, innanzitutto, che sia rimasto nel nostro campionato. Con la Fiorentina, il ragazzo di Carrara ha totalizzato 72 presenze e 14 gol in Serie A. L’ex viola è un giocatore giovane ma molto intelligente dal punto di vista tattico. Essendo molto duttile, può ricoprire diversi ruoli: esterno alto, a sinistra o a destra, in un attacco a 3, trequartista centrale dietro la prima punta, tornante lungo tutta la fascia in un ipotetico centrocampo a 5, oppure anche “falso nueve”. La Juventus questo lo sa bene, per questo lo ha pagato 40 milioni netti più bonus. Per intenderci, una cifra del genere la Vecchia Signora l’ha spesa per un certo Paulo Dybala. Bernardeschi, insieme a Bonucci, è infatti l’italiano più pagato di sempre dopo Buffon (dal Parma alla Juventus nel 2001) e Christian Vieri (dalla Lazio all’Inter nel 1999).
 

Fonte foto: twitter.com/juventusfc

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A