Seguici su

News

Milan, Montella: "Non guardo il risultato, bisogna ancora lavorare"

vincenzo-montella-milan

La seconda amichevole cinese del Milan è stata un trionfo: 4-0 al Bayern Monaco di Ancelotti. Ma mister Montella spegne gli entusiasmi: “Non dobbiamo guardare al risultato, ma ai progressi”

Si è appena conclusa la partita tra il Milan di Vincenzo Montella ed il Bayern Monaco del grande ex Carlo Ancelotti valida per l’International Champions Cup. A sorpresa, il match, si è rivelato senza storia: 4-0 per i rossoneri e avanti il prossimo. Incontro per il Diavolo dunque del tutto diverso rispetto a quello di pochi giorni fa contro l’altro grande club tedesco, il Borussia Dortmund. Complice anche una condizione fisica migliore e più pronta, visto il preliminare di Europa League a breve, il Milan regala al suo tecnico una prova, sotto tutti gli aspetti, molto convincente.


BAYERN-MILAN 0-4: TUTTO SULLA PARTITA


Il soddisfatto Montella, che nell’arco dei novanta minuti ha avuto la possibilità di far esordire gran parte dei nuovi acquisti, ha commentato a caldo nel post partita: “Sono senza dubbio molto contento di come la squadra si sia applicata e mossa in campo, sia con la palla che senza. Rispetto al match col Dortmund, ho visto una grinta ed un impegno differenti nei contrasti. In questo momento della stagione, non voglio guardare al risultato. Ciò che mi è piaciuto di più è stata la determinazione con cui i ragazzi hanno provato a mettere in pratica tutto quello che abbiamo visto in allenamento: ho notato molta compattezza e voglia di fare bene. Per adesso dobbiamo solo esser contenti dei progressi fatti“.
Il tecnico ha poi continuato concentrandosi sulle partite che verranno. “Al momento è difficile preparare a dovere ogni partita: sono tutte diverse e soprattutto non esistono avversari facili sul campo. Di oggi sono ovviamente molto soddisfatto, ma abbiamo ancora tanto lavoro tattico da fare per arrivare al meglio alle partite di Europa League. Se continuiamo così, saremo pronti: sono convinto che contro il Craiova faremo bene“.
L’ex allenatore della Fiorentina ha quindi concluso soffermandosi su alcune voci di mercato. Il primo nome è quello di Carlos Bacca, su cui c’è forte il Marsiglia: “Ho deciso di non far giocare Carlos oggi perché non intendo farlo partire con la squadra giovedì, non per altro. Non è perché, come qualcuno pensa, abbia deciso di preservarlo per il preliminare. Non mi sembra difficile capire che questo suo non utilizzo da parte mia sia legato a scelte di mercato”. In attesa di Kalinic, che potrebbe arrivare ad ore, Montella ha accennato anche ad un ulteriore possibile acquisto del duo Fassone-Mirabelli, che tanto bene hanno già fatto in questa finestra estiva: “Renato Sanches mi piace, è un giovane di grande talento. Ma al momento non è un mio giocatore, e a me non piace parlare dei ragazzi che non ho in rosa. Preferisco non commentare il suo eventuale trasferimento”.
Sanches o meno, prepariamoci a vedere un grande Milan in questa stagione. La società adesso è forte e in grado di dare garanzie, e i nuovi acquisti si stanno integrando sempre più – da segnalare le ottime le prove di Rodriguez, KessiéCalhanoglu. Montella è carico ed avvisa: “Gli obiettivi sono impegnativi ma alla nostra portata. Raggiungendo la nostra miglior condizione fisica possiamo toglierci delle belle soddisfazioni sia in campionato che in Europa, due competizioni molto importanti”.
 

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in News