Seguici su

Europa League

Milan, verso i preliminari di Europa League: tutto sul sorteggio e i possibili avversari

vincenzo-montella-milan

Il Milan si sta già preparando per il preliminare di Europa League: domani i sorteggi che riveleranno ai rossoneri i loro primi avversari

Classificatosi sesto, il Milan ha diritto a giocare i preliminari di Europa League. Per una questione di ranking però, i rossoneri entreranno nella competizione già dal terzo turno di qualificazione. Dovessero superarlo, si troveranno davanti i soliti play off, che garantiscono un accesso diretto ai gironi della competizione. Sebbene sia assente da tornei internazionali da tempo, il Milan detiene ancora un coefficiente di base piuttosto alto, che gli permetterà di entrare nell'urna come testa di serie. Domani, dalle ore 13 in poi, verranno effettuati i sorteggi dell'Uefa Europa League 2017/2018, e lì il Milan conoscerà la sua avversaria.
Da giorni il Montella è già al lavoro, poiché il terzo turno dei preliminari si giocherà il 27 luglio ed il 3 agosto: sarà dunque fondamentale farsi trovare pronti. Per via del ranking, come detto, il Milan potrebbe incontrare un avversario assolutamente abbordabile: il Diavolo infatti non incontrerà squadre inglesi, spagnole, turche, francesi, portoghesi e russe. Servirà comunque una buona dose di fortuna ai rossoneri, poiché potrebbero comunque essere sorteggiati con club da non sottovalutare: come ad esempio Aberdeen, Stella Rossa, Utrecht, Sturm Graz. A queste si aggiungono squadre decisamente più alla portata come: Arka Gdyina, Craiova, Dinamo Bucarest, Liepaja, Brann, Domzale, IFK, Panionios, Odd, Beitar, Baku, AEK Larnaca, Altach, Skenderbeu, Trencin, Slovan Bratislava, Kabala, AEL Limassol, Videoton, Brondby e Lucerna.
Questo il comunicato ufficiale del UEFA che spiega le modalità con cui domani verrà effettuato il sorteggio: “Nelle urne, ufficializzate la mattina del sorteggio, le squadre vengono classificate secondo il loro coefficiente o, nel caso di squadre provenienti dal secondo turno preliminare, secondo il coefficiente della squadra con il valore più alto nella sfida in questione – con 29 squadre che saranno considerate teste di serie. Le squadre vengono poi divise in gruppi che contengono un numero uguale di squadre teste di serie e non. Ogni squadra testa di serie ne sfiderà una non testa di serie contenuta nello stesso raggruppamento”.
Il passato del Milan nei preliminari di una competizione europea è glorioso. Si ricordi ad esempio la Coppa dei Campioni del 1990-91, quando i rossoneri arrivarono direttamente agli ottavi di finale – dove hanno battuto il Brugge – dopo aver saltato i sedicesimi di finale giocati invece da tutte le altre squadre. O anche nel 2000, quando contro la Dinamo Zagabria il Milan segnò 6 gol tra andata e ritorno. Di buon auspicio può essere anche il preliminare della Champions League 2002/03, dove il Milan ha rischiato fino all'ultimo contro lo Slovan Liberec. E poi ha il vinto la coppa. Stesso esito dei preliminari vinti nel 2006 dopo aver superato a fatica la Stella Rossa: fu infatti ancora Champions League. Il Milan può dunque ben sperare, perché la competizione è alla portata e la squadra, visto il mercato, fa davvero paura.
 
 


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Europa League