Seguici su

Serie A

Roma, Hector Moreno si presenta: "Sono un centrale ma posso adattarmi sulla fascia. Tappa importante per la mia carriera"

Hector Moreno si presenta alla Roma

Il centrale messicano è carico e determinato per la nuova avventura in Italia. In conferenza stampa dichiarazioni anche sui nuovi compagni e sulle differenze tra calcio olandese e italiano

Hector Moreno si presenta ai tifosi della Roma. Il nuovo numero 15 giallorosso sarà il nuovo baluardo del reparto arretrato di mister Di Francesco. Grande entusiasmo e tanta umiltà per questa nuova avventura per il difensore messicano. Presentazione alla stampa anche alla presenza del d.s. spagnolo Monchi. Ecco le dichiarazioni di Moreno.
Sulle prime sensazioni: “Sto bene e sono felice di essere in una grande squadra. Tanta soddisfazione nel poter condividere lo spogliatoio con giocatori così importanti. Sto cercando di ambientarmi il prima possibile per raggiungere l’intesa sia con i compagni che con lo staff tecnico. Mi trovo bene con tutti, non solo con Manolas ma anche con Juan Jesus, Fazio e Leo.
Sul suo ruolo in campo: “Sto cercando di capire la filosofia di gioco del mister: posso giocare sia come terzino che come centrale. Ho ricoperto più spesso il ruolo da centrale ma se il mister vuole posso anche giocare terzino”.
Sul perché una chiamata importante come quella della Roma sia arrivata solo a 29 anni: “Non saprei, personalmente sono molto religioso, e credo che le cose accadano al momento giusto. Non è un alibi, ma nelle ultime due finestre di mercato nel 2014 e due anni fa ho avuto degli infortuni: una frattura a seguito della quale sono stato operato. Adesso però sono qui e sono felice, è una tappa molto importante della carriera. Penso di aver raggiunto il massimo della maturità sia come calciatore che come persona”.
Sullo scetticismo di alcuni tifosi: “Non ho avuto modo di avvertirlo, anche perché a Roma ho trascorso poco tempo. Cerco sempre di vedere il lato positivo delle cose, di concentrarmi sulle persone che parlano bene di me, sulla squadra. Se qualcuno è scettico cercherò di convincerlo sul campo e dimostrare che Monchi non si è sbagliato”.
Sui compagni di squadra: Daniele De Rossi è un giocatore esperto. Nonostante abbia alle spalle un percorso molto importante lavora sempre sodo, aiuta i compagni e cerca sempre di migliorarsi. E’ un esempio da seguire. Quando toccherà a me giocare dovrò adeguarmi alle caratteristiche del mio compagno di reparto. Si tratta di raggiungere la migliore intesa possibile come reparto e come coppia. Manolas ha qualità nella velocità, Fazio nel gioco aereo”.
Sulle differenze tra calcio olandese e calcio italiano: A me piace molto il vostro stile. Nel calcio olandese non si dà tanta importanza alla tattica, non si insiste come si sta facendo in Italia. Agli ordini del mister le sedute di allenamento consistono in ripetizioni continue di movimenti per acquisire degli automatismi che a me come difensore piacciono molto. Più automatismi si hanno, più conoscenza reciproca si ha. Così sarà facile metterla in pratica in campo”.


IL TABELLONE COMPLETO DEL CALCIOMERCATO ESTIVO 2017


? Pillola di Fanta ⚽

7 gol e 2 assist per Hector Moreno nell’ultima stagione in Eredivise. Questi numeri, uniti all’88% di precisione nei passaggi, fanno del messicano un elemento su cui puntare nel prossimo Fantacalcio. Ambientamento permettendo. SCOMMESSA

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A