Seguici su

Serie A

Verona, Cassano ci ripensa ancora: "Non giocherò più a calcio. Chiedo scusa"

Antonio Cassano dice basta, di nuovo. Nuovo tweet divulgato tramite il profilo della moglie in cui annuncia l’addio al calcio

Sarà finita davvero? Sembrerebbe di si. Antonio Cassano dice basta col calcio, un’altra volta. Il talento di Bari Vecchia, dopo aver annunciato l’addio al Verona ma l’intenzione di voler continuare a giocare, cambia idea per l’ennesima volta. Attraverso un tweet pubblicato sul profilo della moglie, la pallanuotista Carolina Marcialis, Cassano comunica l’addio al calcio, con tanto di scuse a dirigenti, tifosi e allenatore.
“Al contrario di quanto apparso sui profili social ufficiali di mia moglie, vorrei precisare quanto segue. Carolina ha sbagliato, dopo averci pensato e riflettuto alla fine ho deciso: Antonio Cassano non giocherà più a calcio. Chiedo scusa alla città di Verona, a tutti i tifosi, al presidente Maurizio Setti, al direttore sportivo Filippo Fusco, all’allenatore Fabio Pecchia, ai miei compagni di squadra e allo staff medico e tecnico. Per un uomo di 35 anni sono le motivazioni a dettare la vita e in questo momento sento che la mia priorità è rappresentata dal fatto di stare vicino ai miei figli e a mia moglie. Antonio Cassano”.
https://twitter.com/chriscarol99/status/889503785793593344
È l’ennesimo capitolo di una storia surreale, iniziata quando Fantantonio ha sposato il progetto Hellas Verona. L’addio al calcio, il ripensamento (“voglio vincere questa sfida con me stesso“), fino al saluto ai gialloblu (“non ho stimoli qui, ma voglio giocare“) di questa mattina. Ora il nuovo addio. Se sarà definitivo lo scopriremo soltanto al prossimo tweet.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A