Seguici su

Perché si perché no

Perché si e perché no – L'asta del Fantacalcio prima o dopo il 31 agosto?

Tema fantacalcistico per questa puntata della rubrica “perché si e perché no”: i pro e i contro di aspettare la fine del mercato per l’asta

Se amate il fantacalcio – e vi sfido a non amarlo – sicuramente prima o poi vi sarete cimentati nell’organizzarne uno tutto vostro. Tra i compiti del presidente di lega, oltre a quello di calmare le tensioni quando si ci si accoltella per acquistare Higuain o quando Icardi si rompe il crociato – senza essere iettatori – c’è quello di decidere la data dell’asta. Il giorno prefissato per l’inizio delle ostilità è forse la cosa più importante che avrete da decidere da qui alla fine del campionato. Qui si scontrano due fazioni: la prima che preferisce l’asta prima dell’inizio del campionato, la seconda che invece vorrebbe aspettare la fine del calciomercato.
Presa per buona una delle due scelte – in questo caso quella che vede l’asta perfetta organizzata post 31 agosto – vediamo i pro e i contro di questa ostica decisione:


SCARICA QUI LA NOSTRA GUIDA ALL’ASTA DEL FANTACALCIO


PERCHÈ SI : immaginate di comprare Belotti il 15 agosto, pagarlo circa un quarto del vostro budget e il Monaco – al contrario di quello che si dice oggi – decida di pagare  la clausola da 100 milioni nell’ultimo giorno di mercato. Passare alla cassa, pagare la quota e arrivederci all’anno prossimo. Una situazione che non augureremmo nemmeno al nostro peggior nemico. C’è anche da valutare che tutti i giocatori acquistati dopo la nostra asta di metà agosto, non potrebbero essere battuti fino all’asta di “riparazione” lasciando così diversi bonus alla lista svincolati. CAMPIONATO FALSATO
PERCHÈ NO: il fantacalcio è una gara a chi è più bravo (oltre che fortunato). Chi il 15 agosto avrebbe scommesso sui Ciciretti, Bessa e Rizzo è un intenditore. Chi lo fa ora, è semplicemente uno che guarda la Serie A. Questo è uno dei motivi per il quale l’asta a settembre livella un po’ la situazione tra chi ha “studiato” e chi si trova lì per caso. Aggiungiamoci anche il fattore rischio: chi compra Pavoletti ad agosto o è un matto o è un genio. Se Pavoletti resta al Napoli verrà sfottuto per tutto l’anno, se Pavoletti cambia squadra si è pagato praticamente nulla un bomber da 15/20 gol. Se il fantallenatore che ha Pavoletti – che per ora è al Napoli – avesse anche quel Belotti – venduto al Monaco – riuscite ad immaginare ciò che succederebbe? CAMPIONATO FALSATO


CONSULTA LE PROBABILI FORMAZIONI DELLE SQUADRE DI SERIE A

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Perché si perché no