Seguici su

Serie A

Roma, la maledizione dei terzini. Non solo Bruno Peres

Bruno-Peres-Roma

Continua in casa giallorossa il ciclo interminabile di problemi agli esterni difensivi: contro l'Inter out tutti i terzini di ruolo tranne Kolarov

Una sciagura senza fine sembra tormentare la Roma, ormai da anni perennemente in emergenza e con gli uomini contati sugli esterni difensivi, a causa di una serie interminabile di infortuni. La società ha imparato nel tempo a tutelarsi con dei centrali adattabili sulle fasce, come Juan Jesus e Moreno, ma nessuno di loro gioca sulla destra.
Con l'infortunio di Bruno Peres () durante la dura sfida con l'Atalanta a Bergamo, nonostante i 3 punti portati a casa, si è abbattuta una brutta tegola sul nuovo mister Eusebio Di Francesco. Infatti sono indisponibili tutti i terzini destri, sia Florenzi (finalmente guarito dal doppio infortunio ai crociati, ma non pronto a giocare) che il nuovo acquisto Rick Karsdorp, appena arrivato e subito vittima di problemi al ginocchio. Fuori anche il sinistro Emerson Palmieri, sbocciato inaspettatamente lo scorso anno e adattabile a destra, ma ancora alle prese, neanche a dirlo, con l'infortunio al crociato subito nel finale di stagione.
Una Roma quindi letteralmente “sulle ginocchia” con l'allenatore romanista chiamato cercare una soluzione non facile. L'ipotesi più saggia probabilmente sarebbe intervenire sul modulo e giocare con una difesa a tre, schierando Jesus, Fazio e Manolas centrali, ma il mister ha più volte dimostrato una certa rigidità nell'uso del 4-3-3. Altra soluzione potrebbe essere far giocare Manolas sulla fascia destra, con il greco che però ha avuto molte difficoltà nel finale contro l'Atalanta, oppure adattare Kolarov o Juan Jesus nel ruolo di terzino destro. Infine un'altra chance sarebbe far esordire il giovane Abdullahi Nura, promettente terzino destro della primavera al rientro, guarda caso, da un infortunio al ginocchio.
La prima scelta difficile e determinante per Di Francesco, che arriva proprio in occasione della partita che vede arrivare all'Olimpico, il prossimo sabato, un'avversaria temibile come l'Inter dell'ex Luciano Spalletti.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A