Seguici su

Europa League

Shkendija-Milan 0-1, una questione di formalità. Pratica risolta da Cutrone

Esultanza-Patrick-Cutrone

Il bomber dell'estate rossonera si conferma anche nel ritorno di Europa League, il Milan è ai gironi di Europa League

Una formalità. Poco più di questo era il ritorno dei playoff di Europa League tra Shkendija e Milan. Alla Philip II Arena la squadra allenata da Montella, forte del tennistico 6-0 dell'andata, bissa il successo con uno striminzito 1-0 firmato dal (solito) Cutrone al 13esimo minuto del primo tempo. Il bomber classe 1998 mette la firma anche in Macedonia in una partita che è più un'occasione per i giovani di mettersi in mostra.
Il mister manda in campo anche alcuni titolari come il capitano Bonucci, e prova il 3-5-2 che potrebbe diventare il modulo futuro di questa squadra. Tra gli interpreti anche un frizzante Zanellato e un Calabria in cerca di visibilità. La partita scorre via senza troppi patemi, se non per una botta al piede proprio per l'ex giocatore della Juventus. Allarme rientrato nel giro di un paio di minuti, tanto che il difensore viterbese finirà tutto il match, anche con qualche sbavatura dovuta alla mancanza di motivazioni. Lo Shkendija ci prova più volta e cerca in tutti i modi di trovare quanto meno il gol della bandiera, ma Storari ci mette una pezza più volte. Alla fine sarà 7-0 complessivo. Stasera non certo il migliore Milan di questa estate, ma tanto basta: i rossoneri tornano in Europa dopo più di 3 anni. Domani il sorteggio dei gironi: con i rossoneri ci saranno Lazio e Atalanta.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Europa League