Seguici su

Coppe europee

UEFA Super Cup, trionfa il Real Madrid di Zidane. 2-1 ed eguagliato il record di Sacchi

real madrid, isco, supercoppa europea, real madrid-manchester united 2-1

I madrileni si aggiudicano il trofeo continentale e continuano il filotto vincente col francese alla guida. Sei titoli da allenatore per l'ex fuoriclasse della Juventus

Il Real Madrid si aggiudica la Supercoppa Europea. Battuto un Manchester United non all'altezza dell'occasione ma molto orgoglioso col risultato di 2-1. Zidane eguaglia, così, il record di Arrigo Sacchi: solo l'allenatore italiano era riuscito a vincere per due anni di fila Champions League e Supercoppa, col Milan.
Match di grande prestigio a Skopje con spagnoli e inglesi che si contendono il primo trofeo stagionale all'Arena Philip II. Arbitra l'italiano Rocchi. Bellissima cerimonia prima dell'inizio della gara che celebra l'indipendenza della Macedonia, avvenuta 26 anni fa. Inizio col dominio del campo dello United, ma sono i “blancos” a creare le occasioni più pericolose. Al terzo minuto cross di Marcelo dalla sinistra e tocco di Bale al volo col collo del piede destro: fuori di poco. Al 16′ sugli sviluppi di un calcio d'angolo Casemiro colpisce la traversa. Gol solo rimandato per il brasiliano: al 24′ il Real Madrid sblocca il match. Cross di Carvajal dalla trequarti campo e Casemiro, partito in posizione dubbia, si inserisce e realizza di sinistro in spaccata: 1-0. I “red devils” accusano il colpo e fanno fatica a riprendere il pallino del gioco e gli spagnoli mantengono il controllo. Da segnalare solo l'ammonizione per Lingard al 42′ e la prima occasione interessante per lo United sul finire del tempo, col colpo di testa del neo acquisto Lukaku che si spegne tra le braccia di Keylor Navas.
Nella ripresa la musica non cambia: Toni Kroos impegna De Gea con un tiro al limite dell'area e subito dopo Marcelo sfiora il palo. Ma il raddoppio è solo rimandato. Uno-due micidiale in area di rigore Isco-Bale-Isco, difesa spiazzata e lo spagnolo deposita in rete il 2-0. Il Manchester United ha un'immediata reazione d'orgoglio: cross in area con colpo di testa di Pogba, respinta dal portiere, e sulla palla si avventa Lukaku che però spara alto. Il Real continua a dominare e colpisce il secondo legno con Bale, ma subito dopo gli inglesi accorciano le distanze. Proprio il belga ex Everton deposita in rete una corta respinta di Navas su un tiro fuori area di Matic al 62′. Uno United sempre più arrembante ma la squadra di Zidane tiene il campo in maniera ordinata, e il tecnico approfitta della pausa per dissetarsi per effettuare due cambi: Asensio e Vazquez prendono il posto di Isco e Bale, tra i migliori del match. Spazio nell'ultimo quarto d'ora anche per Cristiano Ronaldo.
Gli inglesi sfiorano poi il pareggio con Rashford, che solo davanti a Navas mette clamorosamente a lato. Partita che vede continui capovolgimenti di fronte e Rocchi assegna 7 minuti di recupero. Nell'extra-time prima Fellaini e poi Asensio fanno tremare i portieri avversari ma la partita finisce e Florentino Perez può mettere nella bacheca del Real Madrid l'ennesimo trofeo della sua gestione. Che sia solo il primo di tanti nuovi successi?


LE PROBABILI FORMAZIONI DELLE SQUADRE DI SERIE A 2017/2018


SEGUI IL PRECAMPIONATO DELLE SQUADRE DI SERIE A SU CALCIODANGOLO.COM


IL TABELLONE COMPLETO DEL CALCIOMERCATO ESTIVO 2017


? Pillola di Fanta 

10 gol e 9 assist per Isco la scorsa stagione. Un giocatore che con Zidane ha avuto modo di mostrare il suo talento a 360°, da che era sempre stato dato per partente e accostato anche a squadre italiane. difficile vederlo nel nostro campionato, se dovesse continuare così. Un vero peccato. ELEGANZA PRAGMATICA


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Coppe europee