Seguici su

Europa League

Austria Vienna-Milan, Montella: "Non è una partita scontata. Non siamo quelli visti a Roma"

Alla vigilia del match contro l'Austria Vienna, in conferenza stampa ha parlato il tecnico del Milan Vincenzo Montella

Conferenza stampa di rito per Vincenzo Montella alla vigilia del match contro l'Austria Vienna. Il tecnico dei rossoneri è partito parlando della brutta sconfitta rimediata nel match contro la Lazio: “È una brutta sconfitta che va accantonata. A prescindere dai moduli e dalla qualità, domani voglio vedere una reazione anche perché la squadra ha voglia di giocare questa gara. È il gioco del calcio, ma non ho alcun disturbo. Ero preparato, fa parte della comunicazione e dei media. Noi non siamo quelli visti a Roma, però domani dobbiamo dare risposte importanti soprattutto a livello temperamentale“.
Sulla squadra: “Sono convinto di avere giocatori che mi diano più possibilità tattiche. Domani non sarà la prima volta che facciamo la costruzione a 3, già risale all'anno scorso, credo cambierà poco domani rispetto alle gare precedenti. Nel calcio moderno, è difficile trovare una squadra che ragioni solo su 11 gicoatori. Bisogna portare avanti più calciatori possibili“.


NON VUOI PERDERE NEMMENO UNA NOTIZIA SUL MILAN? RIMANI AGGIORNATO SUL MONDO ROSSONERO


Su Bonaventura e Kessiè: “Jack ci dà imprevedibilità, ma sta crescendo di condizione. Non devo pensare nel breve ma a lungo termine, ci aspettano altre 6 partite in 20 giorni. Non possono giocare sempre gli stessi quindi va gestito. Franck, così come gli altri, non ha reso come nelle prime gare ma ci sta. Abbiamo certi carichi e nelle gambe abbiamo fatto 6 vittoria in 7 gare ufficiali. Spero di poter continuare così, ogni sette partite una sconfitta vorrebbe dire secondo posto“.
Si passa dunque ad un analisi dell'avversario di domani, l'Austria Vienna: “Squadra in continuo movimento, organizzata e propositiva. Possono scambiarsi di ruolo e credo possa essere difficile a livello difensivo per noi. Sarà una gara di corsa e transizione, molto diversa da quelle del calcio italiano. Ho preferito vedere e studiare i video e poi lavorare più tranquillamente a casa con la squadra. Abbiamo una formazione ben miscelata e molto esperta, non credo possano esserci questi problemi. Non dobbiamo sottovalutare l'avversario e servirà focalizzarci sull'atteggiamento. Da parte mia non è una partita scontata, va giocata e va vinta. Dobbiamo essere bravi a noi ad indirizzare la gara“.
Sull'Europa League: “Rientrare in Europa è importante, è la casa del Milan e va onorata al massimo. Il primo obiettivo è passare questi gironi, poi penseremo ai passaggi successivi“.
Infine, su Suso e Rodriguez: “Ce ne sono pochi come Suso. Determina, ha il guizzo e salta l'uomo. È un calciatore che può fare l'interno, la seconda punta o l'esterno. Rodriguez sta giocando molto, ha fatto anche due gare in nazionale. In più il suo è un ruolo molto dispendioso e abbiamo tante partite nei prossimi 20 giorni. Poi abbiamo Antonelli che sta crescendo molto“.


? Pillola di Fanta

Montella ha preferito lasciare a casa a riposare Ricardo Rodriguez. Il terzino svizzero in maglia rossonera ha già totalizzato cinque presenze e un gol, confermandosi come uno dei più appetibili per il fantacalcio. MOTORINO


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Europa League