Seguici su

Altre Competizioni

Bayern Monaco, Ancelotti e i cinque franchi tiratori che hanno deciso l'esonero

Ancelotti-Robben

La cacciata del mister italiano non è stata proprio un fulmine a ciel sereno, ma sorprende per le modalità e le tempistiche

La conferma arriva da niente meno che Hoeness: “Si è messo contro cinque giocatori importanti”. Il presidente del Bayern Monaco, dunque, all'indomani dell'esonero di Carlo Ancelotti rende pubblico ciò che in realtà era diventato il segreto di Pulcinella. Il mister italiano aveva contro i senatori dello spogliatoio, che hanno deciso di cacciarlo via nonostante una Bundesliga e due Supercoppe vinte e un'eliminazione dalla scorsa edizione della Champions League contro il Real Madrid a dir poco discutibile, con uno degli arbitraggi più scandalosi degli ultimi anni. Con un percorso né in Champions né in campionato compromesso: i tedeschi sono a 3 punti dal Dortmund capolista e passeranno comunque i gironi della coppa europea.
Ma allora chi sono i cinque pugnalatori di Carletto? Con ogni probabilità il capo gruppo è Arjen Robben che subito dopo la sconfitta di Parigi aveva risposto così ai giornalisti: “Se stiamo tutti con lui? Non rispondo e non aggiungo una parola in più“. A seguirlo a ruota l'esterno opposto, Frank Ribery che ha risposto sulla falsariga del primo: “Meglio se non dico nulla, prima devo riflettere“. A loro si aggiungono Mats Hummels (in panchina contro il Psg), Jerome Boateng e Thomas Muller (mai amato dal tecnico italiano). Insomma, l'ex allenatore del Milan avrebbe voluto avviare una rivoluzione che avrebbe portato fuori i giocatori più ‘anziani', ma il primo a finire fuori è stato proprio lui.
Con i senatori dello spogliatoio contro, Ancelotti ha avuto vita veramente breve. A questo punto sulla panchina bavarese siederà Sagnol, terzo allenatore straniero consecutivo (non capitava dagli anni '30) che avrà l'arduo compito di non ‘farsi azzannare' dalla vecchia guardia. Quei senatori capaci di far fuori due allenatori del calibro di Guardiola prima e Ancelotti dopo. ‘Buona fortuna', o meglio, ‘Viel Gluk' caro Willy.

Fonte foto: twitter.com/FCBayern


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Altre Competizioni